×

EXponiti, sette domande su Expo 2015 rivolte ai cittadini e un sito per inviare suggerimenti in vista dell'evento

Condividi su Facebook

Exponetevi su Expo: dopo mesi di lotte intestine il grande evento che cambierà Milano nel 2015 apre (finalmente) le porte ai cittadini che fino ad ora non avevano ancora avuto la possibilità di dire cosa ne pensavano. Ma non solo: milanesi e non potranno anche inviare suggerimenti sul sito eXponiti, lanciato proprio ieri.

Una vera e propria consultazione cittadina sul web, con sette domande (ci sono 15 giorni di tempo per rispondere):

1. Ritieni di essere informato/a su Expo? E in quale misura?

2. Con quali mezzi tra quelli indicati preferisci essere informato sull'Expo 2015?

3. Secondo te l'Expo2015 rappresenterà un fatto positivo o negativo per l'Italia e per Milano?

4. Che cosa sogni che l'Expo 2015 porti a Milano?

5. A prescindere dalle valutazioni tecniche e finanziarie che verranno effettuate, tu come vorresti che fosse usata l'area Expo al termine dell'evento?

6.

Quale di queste categorie ti piacerebbe vedere maggiormente coinvolta nell'Expo 2015?

7. Cosa vorresti nel programma dell'Expo per attrarre un maggior numero di visitatori?

Questo sondaggio sarà accompagnato da una campagna di affissioni con il motto

"L'Expo 2015 è oggi, tu come la vedi?"

Lucio Stanca ha spiegato il progetto

"Vogliamo stabilire un primo contatto con i cittadini milanesi, ma anche con tutti coloro che vogliono dare il loro contributo su Expo.

Certo l'Expo 2015 ha bisogno di risorse, di infrastrutture, del sito, ma il fattore più importante del suo successo è la partecipazione dei cittadini"

I risultati della consultazione saranno resi noti solo alla chiusura del sondaggio.

Ma perchè le domande sono solo in italiano se l'Expo è un evento mondiale?

"Perché questa indagine è stata concepita soprattutto per i milanesi"

Intanto Vicente Gonzales Loscertales, segretario del Bie, ha rilasciato un'intervista a Repubblica in cui ha parlato di uno dei temi caldi di Expo da sempre: i fondi.

Il Bie ha sì fiducia nel governo, ma "le questione finanziaria e il budget di un'Esposizione si compongono di un certo numero di fattori inerenti essi stessi al progetto. Dunque l'importante, cosa che noi abbiamo analizzato nel periodo di candidatura, è assicurare che i progetti siano effettivamente realizzabili con il budget previsto e tengano conto non solo delle caratteristiche indispensabili ma anche dei regolamenti del Bie".

In particolare

"nel calcolare il budget di un simile progetto alcuni elementi come le infrastrutture e il rinnovamento della città e della zona che comunque sarebbero stati realizzati in un Paese, non sono parte integrante del budget dell'Esposizione"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche