×

Un nuovo arresto per stalking a Bollate: violentava e perseguitava da mesi la fidanzata e la madre di lei

Condividi su Facebook

Una nuova aberrante storia di violenze domestiche quella avvenuta alla periferia di Bollate. Un 27enne di Lainate, nullafacente e con precedenti, ha perseguitato e violentato per mesi la sua fidanzata e la madre di lei. L'uomo tra l'altro si era anche trasferito a casa loro.

Le due donne di 39 e 64 anni sono state costrette a subire minacce, botte, continue richieste di denaro e stupri per un incubo senza fine. Adesso gli atti persecutori sono finalmente reato e quest'uomo è stato arrestato oltre che per stalking per violenza sessuale e estorsione.

Persino la madre lo aveva cacciato di casa dato che era una persona violenta. Passava le giornate stando in giro fino a tardi, rientrando a casa al mattino completamente ubriaco, dormendo fino al pomeriggio e uscendo di nuovo.

Nelle sue giornate spese a far niente con gli amici nei bar e nei locali c'era spazio anche per le minacce, come quella di bruciare l'auto e la casa, e le violenze sessuali. Stupri che venivano commessi sia nei confronti della fidanzata che nei confronti della madre di lei.

Per fortuna i vicini ieri pomeriggio hanno chiamato i carabinieri e questo aguzzino è stato arrestato in flagranza di reato. Ma se i vicini non avessero chiamato i carabinieri? Per quanto tempo ancora queste donne avrebbero dovuto subire queste sevizie sotto perenni minacce?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche