×

Corsie riservate aperte alle moto, niente più multe tra Sant'Ambrogio e Cadorna

Condividi su Facebook

Una vera e propria rivoluzione per tutti gli amanti delle due ruote: in via Carducci le moto potranno circolare in entrambe le direzioni di marcia.

Questo è solo il primo passo, ma pian pianino il Comune sta studiando la possibilità di far passare scooter e moto attraverso tratti di strada prima vietati, come appunto la corsia riservata della 94, da Sant'Ambrogio a Cadorna.

In futuro si pensa anche alla possibilità di passare in via Mazzini e sotto le telecamere di corso Magenta e corso di Porta Vigentina, due tratti che sono costati parecchio ai motociclisti e scooteristi per colpa dei "cartelli confusi" EcopassZtl.

Edoardo Croci, assessore alla Mobilità, spiega

"Apriremo dove non ci sono rischi; al contrario metteremo regole severe dove servono"

Ad esempio sulla circonvallazione della 90-91 dove si pensa controllare la velocità se non vietare l'accesso delle moto alla corsia preferenziale a causa dei troppi incidenti.

Bruno Simini, assessore ai Lavori pubblici spiega che

"Per promuovere la circolazione su due ruote stiamo facendo il possibile quanto all'apertura delle preferenziali, è una necessità per sveltire il traffico in città"

Intanto saranno aumentati i posteggi per le moto. Ma prima della "liberazione" bisognerà prima decidere se sarà possibile passare sotto le 27 nuove telecamere delle corsie riservate Atm in viale Coni Zugna, via Filzi, via Molino Dorino, via Lazzaretto e via Montello.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche