×

Si indaga sul passato di Maria Teresa Procacci, trovata morta in viale Sarca: non si trova il cagnolino

Condividi su Facebook

UPDATE! h. 12.30
Il cagnetto sarebbe stato rintracciato.

A un giorno dal ritrovamento del suo cadavere in un'auto in viale Sarca non si riesce ancora a far luce sul mistero della morte di Maria Teresa Procacci, una vedova benestante che abitava in via Venini.

La donna sarebbe dovuta partire per la Toscana con il suo carlino, ma lei è stata trovata morta e il suo cagnetto è sparito.

In casa della donna è stata trovata la borsetta con contanti e cellulare, quindi gli investigatori escludono il movente di rapina (sul cadavere c'era addirittura addosso un braccialetto di diamanti). In casa i bagagli erano già pronti per la partenza tanto che la Procacci aveva chiuso il gas.

Si pensa poi anche che sia stata uccisa in auto, non lontano dal ritrovamento perchè come ha detto la polizia "nessuno andrebbe in giro a lungo con un cadavere in auto", e poi sia stata portata lì in un secondo momento (foto Corriere). 

Lascia perplessi il fatto che l'auto sia stata parcheggiata ordinatamente e non abbandonata in fretta e furia.

A complicare le cose la pioggia del giorno del ritrovamento che ha reso difficile gli accertamenti della scientifica.

Si sa con certezza solo che l'assassino le ha sfondato la fronte con un colpo fortissimo, considerati gli schizzi di sangue trovati nella Hyundai blu. 

E si sa che la donna era ricchissima: gestiva il patrimonio del marito, morto 10 anni fa e conduceva una vita sociale molto intensa, soprattutto a casa di amici.

Sempre però "irreprensibile".

Una morte improvvisa e inspiegabile visto che non sono stati trovati nè arma del delitto nè i vestiti, che forse sono stati tolti alla vittima dall'assassino per eliminare le prove: si cerca nel passato della donna, dove compare un uomo di 12 anni più giovane che è già stato interrogato.

Si cerca anche nelle possibili compagnie "occasionali", o in un'amicizia recente. Che potrebbe averle dato l'appuntamento fatale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche