×

La Lombardia manda gli aiuti per il terremoto in Abruzzo tra volontari della protezione civile, squadre cinofile, elicotteri

Condividi su Facebook

La Lombardia si è subito mobilitata per portare aiuto alle popolazioni dell'Abruzzo, colpite da un terribile sisma questa notte. La forte scossa di terremoto, di magnitudo 6,3 Richter, ha colpito la zona intorno a L'Aquila. Al momento ci sono decine di morti i migliaia di sfollati.

Il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso ha parlato di "peggiore tragedia dall'inzio del millennio" (foto Corriere). Tutti gli aggiornamenti li trovate su Blogosfere Cronaca e Attualità.

Sono 200 le persone della sezione regionale della Protezione Civile, coordinata dall'assessore Stefano Maullu, che sono pronte a partire per portare soccorso alle zone terremotate come riporta il Corriere.

La provincia di Bergamo metterà a disposizione una squadra con una sonda per la ricerca di persone e quattro squadre cinofile.

Dalla provincia di Brescia partiranno 20 volontari, più una squadra cinofila e una cucina da campo.

Il 118 di Milano è pronto con 2 medici, 2 infermieri e 2 tecnici con un'attrezzatura (una tenda a 10 posti, una centrale mobile, una vettura di coordinamento, un'automedica, un'ambulanza con altri 4 medici, 6 infermieri e 4 tecnici, 3 automezzi e una vettura d'appoggio e un'unità con 3 operatori).

Il Corriere riporta anche che il Comune di Milano metterà a disposizione 100 tende ministeriali mentre la Croce Rossa Italiana Comitato Lombardia invierà tre squadre cinofile, una cucina che sforna 300 pasti all'ora e una squadra di supporto psicologico.

La Provincia di Milano manderà 8 squadre cinofile più una unità mobile, una squadra di 6 persone specializzata in telecomunicazione.

L'Aem contribuirà con una squadra di ripristino di impianti elettrici, formata da 1 mezzo e 4 operatori, e una squadra di ripristino impianti gas con 1 mezzo e 4 operatori. L'Ampas con una squadra logistica sanità, con 12 uomini e 2 ambulanze.

L'Associazione nazionale alpini manderà 4 squadre cinofile, una cucina con 250 pasti al'ora, 6 squadre di soccorso generico con 30 operatori, 2 tende polifunzionali da 100 mq ciascuna, 700 coperte e 50 brande.

La Regione ha dato la disponibilità a partire entro un'ora da quando verrà richiesto l'aiuto dalla Protezione Civile centrale e invierà anche una squadra di tecnici per controllare agibilità dei fabbricati.

L'Azienda regionale per l'emergenza e urgenza della Lombardia rende noto di aver attivato le centrali operative per ottenere la disponibilità per l'immediata partenza per l'Abruzzo di squadre sanitarie, posti medici avanzati di primo livello ed elicotteri sanitari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche