×

Mario Chiesa ci ricasca: nell'inchiesta per la truffa sui rifiuti spuntano anche microtangenti

Condividi su Facebook

La Procura in questi giorni sta ricostruendo il giro losco che aveva messo in piedi Mario Chiesa, il primo "mariuolo" di Tangentopoli. Avevamo già detto che le aziende coinvolte (la Sem e la Solarese) nelle gare d'appalto ribassavano a più non posso la loro offerta, ma poi erano costrette a una precipitosa rincorsa per non trovarsi con l'acqua alla gola.

Mario Chiesa, secondo quanto riporta Repubblica, avrebbe fatto telefonate a chi gestiva la piazzola ecologica, ma anche all'amministratore delegato delle società che affidavano gli appalti. Chiesa avrebbe raccolto denaro illecito, ma non si trattava di grosse cifre: piuttosto venivano accumulate poche migliaia di euro per volta.

Nelle intercettazioni spuntano Vincenzo Scognamiglio, il responsabile del centro multiraccolta di Voghera (lì Chiesa gestiva un contratto da 200mila euro), Carlo Restelli e Tommaso di Paolo (amministratore delegato e direttore operativo della Aser).

La Aser è un'azienda attiva nei servizi ambientali partecipata al 67 per cento dal Comune di Rho e al 33 per cento dal gruppo Manutencoop (la cooperativa bolognese guidata da Claudio Levorato).

Grazie ai buoni rapporti con Manutencoop e la Aser Chiesa poteva aggiudicarsi come cliente la Fiera spa. La procedura è nota: la Sem si aggiudicava l'appalto con un'offerta al ribasso e poi affidava lo smaltimento alla Solarese. Con la complicità di camionisti e addetti alle discariche venivano "ritoccate" le quantità di rifiuti da smaltire.

I Comuni pagavano 10% in più per rifiuti mai smaltiti (a Rho il costo era di 79 euro a tonnellata). Tra giugno e luglio 2005, Chiesa segna 23 tonnellate fatturate in più.

I vertici della Aser si erano accorti della possibile truffa, ma anziché denunciare quanto accaduto hanno tentato di trovare un accordo con Chiesa per evitare ulteriori conseguenze.
0 Post correlati La cara vecchia Milano non si smentisce mai: la neve e la metro 1 che si rompe ‘Ndrangheta e operazione ‘Infinito’, si va verso il maxiprocesso per i 174 arrestati di luglio Bazzega e Ferrandi ai giardini di via Stendhal: un esempio di dialogo oltre l’odio degli Anni di Piombo Stazione Centrale, attive le tende riscaldate della Protezione civile per i senzatetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche