×

Tensioni in vista per il 5 aprile per il convegno di Forza Nuova e le contromanifestazioni

Condividi su Facebook

UPDATE! h. 17.00
Al Senato Anna Finocchiaro ha lanciato un appello rivolto a Maroni

Questa mattina la Milano antifascista, con le maschere dei governanti locali e nazionali (tra le quali l'immancabile Moratti, De Corato e Berlusconi) ha tenuto una conferenza stampa in piazza Missori contro il convegno organizzato da Forza Nuova che si terrà all'Hotel dei Cavalieri domenica 5 aprile (foto Corriere).

I centri sociali della città, le associazioni e i circoli Anpi invitano i cittadini a un happening antifascista che si terrà in piazza della Scala nelle stesse ore del raduno di Forza Nuova "per ribadire 'no' alla convention che raccoglierà esponenti delle estreme destre d'Europa".

Intanto la polemica è arrivata fino a Roma: c'è stata infatti un'interrogazione parlamentare dall'esponente pd Erminio Quartiani, che ha chiesto di

"evitare che Milano, città Medaglia d'oro della Resistenza, divenga per un giorno capitale europea del neonazismo"

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, però ha difeso la scelta del Comune 

"l'iniziativa rientra nelle attività di propaganda in vista delle elezioni europee e perciò non è prevista la necessità di alcun preavviso"

Dello stesso avviso il vicesindaco.

Come riporta Repubblica la Moratti ha delegato al vicecomandante della polizia municipale la presenza al Comitato per l'ordine pubblico, convocato in prefettura per fare il punto su quello che succederà domenica.

Filippo Penati è molto critico sull'assenza del sindaco

"Trovo grave che non ci fosse nessuno della giunta. Si tratta di un grave atto di sottovalutazione e di un atteggiamento pilatesco nei riguardi di un convegno che avrà fra i relatori anche esponenti del negazionismo storico"

insieme  Il deputato pd Emanuele Fiano ha incontrato il prefetto Gian Valerio Lombardi ai rappresentanti dell'Anpi e dell'Associazione degli ex deportati nei campi di concentramento

"Abbiamo espresso al prefetto tutta la nostra preoccupazione in ragione della partecipazione di alcune personalità già condannate nei loro Paesi, abbiamo chiesto di vietare qualunque forma di raduno"

Ma Roberto Fiore, eurodeputato e segretario di Forza Nuova, difende la convention

"Noi siamo e ci comporteremo da gentlemen, a differenza degli estremisti di sinistra conosciamo il significato della parola democrazia e continuiamo a credere che a tutti debba essere garantito il diritto di esprimere le proprie idee"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche