×

Linea verde della metrò caldissima, la rivolta dei pendolari scoppia a Cascina Gobba contro il macchinista

Condividi su Facebook

"Una volta la gente ci amava, adesso dobbiamo difenderci"

Ecco cosa dicono i lavoratori Atm a Repubblica. Sono sfiduciati, non amano più il loro lavoro

"Ho iniziato in una realtà completamente diversa. Amata dalla città. La gente saliva sul tram e a me piaceva parlarci, spiegare ed essere ascoltato se c'era un guasto o un incidente.

Oggi tutto questo non c'è più. E' diventato un impiego brutto, con l'azienda che ti toglie il fiato sul collo e ti toglie il piacere di lavorare"

E se sono stanchi loro, figuriamoci i pendolari. Certo, non è colpa dei macchinisti se ci sono guasti e disservizi, ma se l'azienda non cerca di porre rimedio, cose come quella capitata ieri mattina alla fermata del metrò di Cascina Gobba potrebbero ripetersi. Più numerose e più violente (foto Flickr di Ambrosiana Pictures).

E' bastato un guasto a una vettura per far saltare i nervi già provati da giorni e giorni di problemi. Alle 8.05 la tensione è esplosa tra i pendolari e il macchinista.

Già i mezzi saltano perchè una cinquantina di macchinisti stanno facendo lo "sciopero bianco" e fanno saltare le corse del mattino, e arrivati a Gobba si viaggia stipati come sardine (la folla c'è già dalle prime fermate) con un caldo soffocante e talvolta anche cattivi odori.

Se si rompono le porte per la ressa nel cercare di salire e il mezzo non può più proseguire come si può non biasimare chi perde la pazienza? Chi magari viaggia in condizioni pietose da diverso tempo, ogni santa mattina, e arriva in ufficio nervoso, sudato e arrabbiato perchè ha perso mezz'ora di lavoro che non sarà retribuita.

Ci sono stati spintoni, insulti al macchinista e calci e pugni al convoglio.

I viaggiatori hanno persino forzato la cabina del macchinista, l'hanno insultato e spintonato tanto che è stato necessario l'intervento della polizia per sedare gli animi.

Qualcuno dovrebbe proprio passarsi la mano sulla coscienza.
3 Post correlati Seveso, per evitare le esondazioni servono nuove misure: ma i progetti sono fermi “No Gelmini Day”, le foto del corteo di Milano: danneggiata la vetrina di una banca Enrico De Alessandri si incatena davanti al Pirellone per protestare contro il potere di Comunione e Liberazione Ruby Rubacuori al Karma, insulti dalle coetanee e cori volgari dai ragazzi: le foto “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche