×

No al raduno di Forza Nuova del 5 aprile: l'appello via web di Anpi per l'intervento della Moratti

Condividi su Facebook

Dopo essere inizialmente circolata un po' in sordina oggi la notizia del raduno di Forza Nuova del 5 aprile ("La nostra Europa: Popoli e Tradizione contro banche e usura") trova spazio anche sui quotidiani nazionali come Corriere e Repubblica. Forse perchè oggi l'opposizione in consiglio comunale si è lanciata contro la manifestazione con un appello, lanciato anche su web.

A capo dell'iniziativa alcune sezioni dell'Anpi milanese, ma hanno firmato anche Giuseppe Landonio (Sinistra democratica), Francesco Rizzati (Pdci), Basilio Rizzo (Lista Fo), Patrizia Quartieri e Vladimiro Merlin (Prc), Carlo Montalbetti (Lista Ferrante) e il capogruppo Pd Piefrancesco Majorino. Anche Luciano Muhlbauer (Prc) ha rilanciato il comunicato dal suo blog.

"Riteniamo che non sia tollerabile che Milano venga sfregiata da una manifestazione del genere e che questa vada dunque impedita. E si tratta di un problema che non riguarda soltanto quanti nella nostra città si battono da tempo contro la riabilitazione delle ideologie e pratiche razziste, fasciste e negazioniste, ma anzitutto i rappresentanti delle istituzioni democratiche"

Lo scopo è quello di chiedere al sindaco (tra l'altro figlia di un partigiano deportato a Dachau) di attivarsi con il prefetto e il questore per impedire la manifestazione.

"Milano rifiuta la manifestazione delle destre xenofobe d'Europa e si oppone all'evento politico internazionale» organizzato da Forza Nuova, che dovrebbe convogliare in città i rappresentanti dei partiti di estrema destra europea: dal British National Party al Front National francese, fino all'Npd tedesco. Sono note e conclamate le posizioni razziste, xenofobe, negazioniste di queste organizzazioni. La simbologia, il linguaggio, le iniziative si richiamano molto spesso e senza ambiguità alla cultura, le idee e i valori neonazisti"

L'Anpi ricorda che

"mentre in Italia si preparano le iniziative per celebrare il 25 aprile, giorno della Liberazione dalla dittatura fascista e dal nazismo, Milano rischia di essere trasformata nella capitale del neo nazismo europeo"

Il rischio è che si presentino anche qui situazioni come quelle successe a Bergamo in occasione dell'inaugurazione della sede locale di FN, come riportate da Ottozona.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche