×

Multe Ecopass per i cartelli "sbagliati", forse arriva la sanatoria per i troppi ricorsi

Condividi su Facebook

Qualche tempo fa Alessandro Merolla di Dallapartedichiguida si chiedeva se, sulle multe Ecopass per i cartelli "sbagliati", davvero il Comune di Milano avrebbe lasciato perdere.

via strademulte (fonte cronacaqui) apprendo che è in gioco la seguente cifretta: 8.200.000 di euro.

Cavolo. Circa 25.000 multe. Ogni multa è di 81 euro: si arriva a 2.000.000 di euro. Più 250 euro ciascuno di spese legali e amministrative a cari­co del Comune: 6.200.000. Totale: 8,2 milioni

E invece pare proprio di sì. Già Matteo Salvini (uno dei paladini di questa crociata) aveva presentato i primi dati positivi sui ricorsi accettati (qui i video del nostro ultimo incontro) alcuni ricorsi erano stati già accolti, alcuni per una parte delle multe mentre altri hanno vinto tutti i ricorsi.

Il capogruppo della Lega aveva già consigliato al Comune di fare in passo indietro e provare a fare un giro negli uffici del Giudice di Pace.

Ecco cos'era successo: i cartelli che indicano l'Ecopass e quelli che indicano le corsie preferenziali in alcune zone sono molto simili e quindi motociclisti e automobilisti con auto esente da Ecopass (o con Ecopass pagato) sono entrati spesso nelle aree a traffico limitato credendo che fossero solo aree Ecopass (corso Magenta, corso di Porta Ticinese, corso di Porta Vigentina, corso di Porta Vittoria, corso Italia, via Olivetani, via Lamarmora).

Risultato: molti cittadini e non hanno collezionato quindi decine e decine di multe per parecchie migliaio di euro. Il consiglio per tutti era fare ricorso. E di ricorsi ne sono arrivati davvero tantissimi, tanto che hanno messo a dura prova gli uffici del Giudice di Pace.

Nei giorni scorsi la Moratti ha "aperto" 

"Valuteremo con l'assessore Croci, il vicesindaco De Corato, il comandante dei vigili Bezzon e il direttore generale Sala"

Il Comune infatti sta valutando una moratoria.

Intanto a proposito di Ecopass ieri si è conclusa una mini-consultazione organizzata dal Pd Milano in merito: alle domande che il Partito Democratico ha proposto hanno risposto 3.614 milanesi.

Il 97,6% sottolinea la necessità di una consultazione svolta dal Comune: c'è delusione rispetto all'applicazione dell'Ecopass così come è adesso, e molti chiedono che venga migliorato. Inoltre secondo il 72,9% degli intervistati vanno potenziati i mezzi pubblici.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche