×

Opposticoncordi Carnemvale – La lettera degli organizzatori

Condividi su Facebook

C’era tanta gente. E lo abbiamo visto. Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Opposticoncordi in merito alla festa di carnevale di sabato.

Buongiorno a tutti,
ai contenti e agli scontenti soprattutto.

Sono Matteo Saltalamacchia, colui che ha disegnato la festa per opposticoncordi.

Grazie della partecipazione entusiastica, per le maschere stupende e per gli scherzi.
Scuse per per i disagi propinati dalla nostra inefficenza.

Purtroppo è arrivata il doppio della gente che aspettavamo… dato ufficioso: circa 13.000 persone invece che le 7.000 attese.

Immaginatevi uno stadio che contiene 90.000 persone il giorno che ne arrivano 150.000.
Ecco, ci siamo ritrovati in una situazione del genere.

Da questa mostruosa sproporzione tra la struttura preparata e il pubblico che è arrivato sono venuti tutti i disagi:

occultamento delle corsie preferenziali
assalto ai bar che si sono spaventati e hanno chiuso!
impianti audio ridicoli per la mole di gente
fatica per muoversi e raggiungere qualsiasi cosa, bagni, amici, cibo…
Mea culpa, mea culpa.

Purtroppo non avevamo modo di sapere quante prevendite avevamo venduto, ed è stato un nostro errore. Ad averlo saputo avremmo potuto dire: scusate, sold out. Non entra più nessuno.
Certo nessuna pietà per l’apprendista stregone che scatena le forze senza controllo.

Il carnevale opposti, alla sua 11esima edizione, interessa a molta gente.
Perchè quando funziona è una magia indimenticabile.
Un incredibile alchimia tra le arti ed i gruppi più disparati che si mischiano per tradizione.

E’ una tradizione che ci troviamo a custodire senza averne sempre le capacità, e mai il sostegno economico.
E’ un lavoro difficile e spero impareremo a farlo meglio, perchè abbiamo come unico risultato tangibile un po’ di gioia, e questa volta per eccesso abbiamo in gran parte mancato il bersaglio.

Umilmente
Matteo

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche