×

Lufthansa sfida Alitalia: dopo i voli su otto destinazioni europee arrivano i collegamenti nazionali

Condividi su Facebook

Dopo mesi e mesi di lotte con Alitalia era arrivata Lufthansa con la sua proposta per l'aeroporto di Malpensa. A fine gennaio erano stati presentati "Milano" e "Varese", i primi due airbus che collegano lo scalo varesino con otto destinazioni europee.

Come scrivono in un comunicato

"Da febbraio, i passeggeri Lufthansa Italia possono scegliere tra diversi voli diretti giornalieri per Parigi e Barcellona. Da questa settimana si aggiungono anche le destinazioni di Bruxelles, Budapest, Bucarest e Madrid, mentre, a partire dalla fine di marzo, Lufthansa Italia introdurrà due ulteriori destinazioni europee, Londra Heathrow e Lisbona. Gli ottimi risultati relativi alle prenotazioni consentono già adesso di incrementare i collegamenti esistenti e ampliare l'offerta originaria dei voli rispetto alle previsioni.

Anzichè volare come previsto due volte al giorno verso Bruxelles, a partire dalla fine di marzo Lufthansa Italia collegherà la capitale belga con tre frequenze giornaliere. Per raggiungere Londra Heathrow i passeggeri possono già scegliere tra sei voli quotidiani con partenza da Milano"

Dal 1 aprile la compagnia offrirà collegamenti nazionali da Malpensa per Roma, Napoli e Bari

"Quattro volte al giorno Lufthansa Italia collegherà Milano Malpensa a Roma, due volte al giorno Napoli ed una volta al giorno Bari"

Karl Ulrich Garnadt, membro del Board di Lufthansa AG, si è dichiarato molto soddisfatto del successo di Lufthansa Italia 

"Dopo sole quattro settimane Lufthansa Italia si è posizionata con successo nel mercato italiano.

Le prenotazioni per i prossimi mesi hanno registrato un andamento così favorevole da permetterci di incrementare ulteriormente la nostra offerta. Anche la risposta e i feedback da parte dei clienti sono estremamente positivi. In particolare i passeggeri apprezzano molto il connubio tra affidabilità e tocco italiano a bordo"

La compagnia tedesca punta anche molto in alto

"Se queste operazioni daranno i risultati sperati, poi potremmo pensare di posizionare anche voli intercontinentali a Milano che entrerebbe così nel nostro sistema multi-hub"

Quello di Lufthansa è un investimento sul Nord molto più deciso di quello di Alitalia, ma non è ancora stata chiarita la loro posizione sul fatto di chiudere Linate.

Contro questo il cosiddetto Fronte del Nord si è sempre battuto, specialmente con la nuova compagnia di bandiera.

Il gruppo tedesco però ha chiesto alle autorità italiane l'autorizzazione a operare dieci voli al giorno sulla tratta Fiumicino-Linate, ma la richiesta è stata respinta.

"Riteniamo non sia giusto che questa tratta sia gestita in monopolio da Alitalia, abbiamo reiterato la nostra richiesta e speriamo di trovare un'intesa nel prossimo futuro. Penso che la concorrenza farebbe bene ai consumatori italiani"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche