×

Chiuso il De Sade, De Corato manda le associazioni dei volontari per pattugliare fuori dai locali notturni "a rischio"

Condividi su Facebook

Su richiesta del Prefetto, il Comune ha sospeso per 90 giorni la licenza alla discoteca De Sade di via Valtellina. Il locale attualmente è sotto sequestro preventivo disposto dalla Procura in seguito all'omicidio avvenuto a fine dicembre di Massimo Blancato (foto Affaritaliani).

Spesso i locali, o per lo meno, l'esterno di essi, è teatro di risse (se non peggio), per cui il vicesindaco Riccardo De Corato ha deciso di correre ai ripari. Partendo proprio dal De Sade

"Da informazioni della Questura, che ha già emesso cinque provvedimenti di chiusura nei confronti del locale è emerso che il De Sade costituisce un punto di ritrovo per persone dedite all'uso di sostanze stupefacenti e alcol, che si sono rese responsabili di gravi episodi di violenza all'interno e all'esterno dello stabile: risse, colluttazioni e anche una sparatoria.

Nella notte del 27 dicembre scorso, il locale è stato poi teatro di un omicidio commesso da un avventore pregiudicato per reati legati alla droga. Da allora la discoteca è sotto sequestro preventivo disposto dalla Procura"

Il vicesindaco ha deciso di inviare dei pattugliamenti di volontari fuori dai locali "a rischio".

A partire dal prossimo mese le aree esterne di alcuni locali notturni saranno presidiate dai volontari dei City Angels, Blue Berets e Associazione Poliziotti Italiani.

"I volontari delle associazioni offrono un prezioso contributo per la prevenzione e il contrasto a molte criticità: risse, liti, aggressioni, furti, molestie, spesso di ubriachi e spaccio. Basti dire che solo nei primi due mesi del 2009 sono già stati 337 gli episodi in cui sono intervenuti sia direttamente, sia con la segnalazione alle Forze dell’ordine o al 118. E proprio a testimonianza della loro utilità, l'Assessorato alla Sicurezza ha previsto per il bilancio 2009 un aumento dello stanziamento da 800 a 850 mila euro per le azioni di contrasto al degrado del territorio"

Le associazioni al momento monitorano queste zone:

Blu Berets: Stazione Centrale, stazione MM Crescenzago e sottopasso, Cam (Centro aggregazione multifunzionale) di via Pecetta, parco Alessandrini, Associazione Pane Quotidiano di viale Monza e Polo Ferrara (centro anziani)

Associazione Poliziotti Italiani: parco Pallavicino e MM Pagano, viale Bligny da Porta Lodovica a via Vittadini, parco di via Livigno, piazzale Bacone, MM Crescenzago e sottopassi.

City Angels: via Bligny, da Porta Lodovica a via Cittadini, corso Concordia piazza Tirana, via Vittorio Veneto e via Fiori Chiari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche