×

Scontro fra tram e un mezzo dell'Amsa il giorno successivo alla polemica sollevata da Elio Catania

Condividi su Facebook

Sono stati quasi il tormentone dello scorso ottobre e novembre: gli incidenti dei tram. Il 13 ottobre c'era stato uno scontro tra viale Sabotino e via Ripamonti (e giù polemiche) mentre ce n'era stato un altro il 21 ottobre tra Corso Vercelli e Piazzale Baracca (e giù altre polemiche).

Da allora a oggi c'è stato qualche altro deragliamento e qualche altro scontro passati per lo più sotto il silenzio se non c'erano feriti (in quei due casi che ho appena citato ce n'erano stati).

Ieri il presidente Catania si era scagliato contro le auto che parcheggiano in doppia fila e intralciano i tram, ma c'è stato anche l'ennesimo scontro. Non causato da un auto ma da un mezzo dell'Amsa.

Il furgone era fermo in via Nino Bixio alle sette del mattino: come spiega il Corriere un uomo era alla guida e gli altri operatori erano scesi a ritirare i sacchi della spazzatura in un palazzo. Un tram della linea 23 stava girando da viale Piave. La testa del tram ha incrociato il muso del mezzo Amsa, il carrello di coda è uscito dai binari, raschia sull'asfalto, colpisce il camion, si blocca.

Sul tram c'erano solo un paio di passeggeri e nessuno è rimasto ferito. Ovviamente nelle ore successive ci sono stati problemi alla circolazione, sia delle auto, sia degli altri tram. Un abitante ha fotografato la scena e in base alle prime ricostruzioni se uno dei due operatori dell'Amsa fosse stato al suo posto sul camion nel momento dell'impatto sarebbe potuta andare molto peggio.

Ma secondo l'Atm si sarebbe staccato un archetto che collega il tram alla rete dell'alimentazione aerea, e a spostare il carrello del tram sono stati i tecnici dell'azienda per poter fare la riparazione.

Si tratterebbe quindi di un guasto e non di un deragliamento.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche