×

Dal 14 dicembre partono i nuovi orari dei treni regionali Trenitalia: molti i treni soppressi secondo i pendolari

Condividi su Facebook

Per chi prende i mezzi pubblici, e in particolare il treno, questo è l'argomento di discussione principale tra i pendolari negli ultimi giorni: "li hai visti gli orari nuovi dei treni?"

Molti non lo sanno ancora: dal 14 dicembre entrerà in vigore il nuovo orario per quanto riguarda i treni regionali nelle linee Trenitalia

Milano – Mortara
Cremona – Brescia
Colico – Chiavenna
Como – Lecco
Seregno – Carnate – Bergamo
Cremona – Treviglio
Milano – Pavia – Vighera
Milano – Molteno – Lecco
Brescia – Parma
Milano – Cremona – Mantova
Brescia – Bergamo – Lecco
Milano – Bergamo
Milano – Chiasso
Milano – Piacenza
Milano – Brescia
Milano – Lecco – Sondrio

Gli orari possono essere scaricati dal blog IlPendolare cliccando su questo link.

Molti pendolari infatti lamentano che gli orari sono introvabili (abbiamo visto qualche sparuto banchetto di cartone in alcune stazioni dell'hinterland in cui sono sparite le biglietterie a cui una volta si poteva chiedere informazioni).

Purtroppo dobbiamo annunciare loro che una volta che li vedranno avranno molto più di cui lamentarsi. Se guardiamo qualche commento al post del blog che vi abbiamo segnalato infatti salta all'occhio che su alcune linee sono stati eliminati diversi convogli

FS vergogna.

Invece di incentivare il trasporto pubblico obbligate i lavoratori ad utilizzare la macchina, visti i nuovi orari !!

IN TRENITALIA CI SONO I PAZZI!!!!!!MA GLI FANNO LA VISITA PSICHIATRICA PRIMA DI ASSUMERE I DIRIGENTI? Da Calolziocorte a Milano alla mattina HANNO ELIMINATO BEN TRE TRENI nella fascia mattutina dalle 7,20 alle 8,20. V E R G O G N A !!!!V E R G O G N A!!!!!!

é assurdo che da treviglio a bergamo ci sia un treno alle 06.02 ed il successivo è alle 08.06.

Hanno tolto quello delle 07 e il cremona della 07.26

Molto spesso i pendolari sono costretti a subire disagi di ogni genere (carrozze fredde o troppo calde, rotte, sporche, poche rispetto al numero di pendolari), per cui queste riduzioni di linee non fanno altro che aumentare l'insofferenza di chi decide di prendere i mezzi pubblici e non l'auto propria.

Per non parlare delle stazioni nuove costruite nell'hinterland che sono state già più volte vandalizzate, che si allagano ogni volta che piove (e sul materiale di cui è rivestito il pavimento si rischia di scivolare), e soprattutto che mancano di servizi come bar o solo la sala d'aspetto riscaldata e riparata.

Non fa iniziare bene la giornata aspettare treni in ritardo al freddo e sotto la neve o la pioggia come in questo giorni!

Anzichè incentivati e premiati sembra che questi "coraggiosi" vengano sempre e solo penalizzati.

Per protestare contro le condizioni dei pendolari è prevista una manifestazione sabato pomeriggio in Stazione Centrale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche