×

La Moratti chiede un prestito per finanziare le Grandi Opere in mancanza di fondi. Saranno destinati a scuole e strade

Condividi su Facebook

Proprio questa settimana avevamo lanciato l'allarme perchè le scuole milanesi non hanno soldi per la manutenzione. Avevamo raggiunto la responsabile del plesso scolastico di via Carnia a Milano, già finito diverse volte sul giornale per colpa delle continue infiltrazioni. Purtroppo non è l'unica scuola colpita da problemi di questo genere e il Comune, interrogato in merito, ha sempre detto di non avere soldi

Ora però la Moratti ha deciso di correre ai ripari, chiedendo un maxi prestito per rimpinguare casse un po' troppo vuote.

Infatti secondo lei bisogna ripartire dalle città per rilanciare il Paese in questo momento di crisi.

"Per far sì che la città si sviluppi e cresca bisogna puntare anche a migliorare la qualità della vita. Questa correlazione non va mai persa. Gli Stati e i governi non possono ignorare che lo sviluppo del Paese passa per quello delle città. È dunque necessario uno stretto collegamento tra governo e metropoli sia in materia di politiche sociali che di innovazione e infrastrutture"

Al sindaco già non era andato giù il fatto che il governo avesse mandato soldi a Catania.

Palazzo Marino chiederà un prestito di 200 milioni di euro che sarà speso per finanziarie le opere pubbliche tra cui la ristrutturazione delle scuole, la manutenzione delle strade, le nuove corsie preferenziali e l'impermeabilizzazione degli edifici scolastici.

Ecco l'intervista che avevamo realizzato con Anna Laiolo della scuola di via Carnia

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media