×

Sbarca alla fiera di Rho-Pero l'Artigiano in Fiera: un appuntamento imperdibile per scoprire cose curiose da tutto il mondo

Condividi su Facebook

Anche quest'anno arriva a Milano l'Artigiano in Fiera, l'esposizione pre natalizia che richiamerà circa tre milioni di visitatori. Saranno 2.775 gli espositori provenienti da 106 Paesi che occuperanno 140 mila metri quadrati con i loro prodotti.

Per la prima volta il salone si trasferirà da Fieramilanocity alla fiera di Rho-Pero e aprirà proprio oggi.

Sarà aperto fino all'8 dicembre (orari: 15-22.30, sab. e fest. 10-22.30).

Sarà aperto per la prima volta lo scalo ferroviario Rho-Pero e saranno potenziati notevolmente i mezzi pubblici. Per sapere come arrivare sul sito è stata predisposta una sezione apposita che spiega tutte le possibilità una volta inserita la destinazione di partenza.

E' possibile partire dalla fermata Lampugnano o Molino Dorino e poi utilizzare il servizio gratuito di navetta per Fieramilano con frequenza delle corse ogni 7 minuti oppure lasciare l’ auto nei parcheggi di Lampugnano e Molino Dorino (oltre 3.000 posti) al costo di 1,60 € fino a 6 ore.

Poi utilizzare il servizio gratuito di navetta per Fieramilano.

Sul sito c'è anche una mappa dei parcheggi.

In programma ci sono eventi, incontri, spettacoli e soprattutto la possibilità di assaggiare le specialità italiane e di tutto il mondo nei 48 ristoranti tipici.

In fiera ovviamente si potranno travare prodotti di tutti i tipi: dall'arredamento alla gastronomia la fiera è un'ottima occasione per chi vuole cominciare a pensare ai regali di Natale o all'arredamento di casa (molte persone si vedono munite di trolley).

Una novità sarà infine il salone "Ecoabitare" dedicato a una gestione ecosostenibile della casa.

Anche la nostra bella Milano sarà presente a "Piazza Milano", uno stand di oltre 300 metri quadrati per promuovere, riscoprire e conoscere le tradizioni della cultura popolare milanese.

Per chi ama le cose buone vi consigliamo di fare un buon giro "gastronomico" per fare razzia dei prodotti più buoni che il nostro Paese propone (come gli arancini siciliani, le torte del trentino, i latticini della campania, formaggi e salumi) senza disdegnare un panino al wurstel tedesco, una waffle belga, un dolce egiziano al sesamo o un buon piatto indiano o messicano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche