×

Per riempire il buco delle casse del Comune arrivano tagli agli assessorati e aumenti per mense e parcheggi

Condividi su Facebook

Si prospetta una difficile fine anno per Letizia Moratti: nel 2009 infatti potrebbero mancare nelle casse del Comune ben 150 milioni come già vi raccontavamo. Tutto a causa di derivati, mancati introiti dell'Ici e impennata delle bollette.

La promessa del sindaco è che non si caricheranno i cittadini di tasse e non aumenteranno i costi dei servizi, optando per un'attenta analisi di sprechi in modo da operare solo tagli.

Si ventilava già l'ipotesi di toccare mense scolastiche e parcheggi. Si prevede che con gli aumenti si cercheranno di incassare per l'anno prossimo 6 milioni 300mila euro in più come riporta Repubblica.

Si comincia quindi a pagare lo scotto dell'eliminazione dell'Ici.

Le rette da versare a Milano Ristorazione (l'azienda che si occupa delle mense) per le famiglie con il reddito più alto raddoppieranno e andranno da 460 a 900 euro l'anno.

C'è anche un'ipotesi, come spiega il sindaco, di

"estendere i settori dove applicare tariffe differenziate in base al reddito, in modo da far pagare di più chi ha un reddito alto e di meno ai redditi bassi attraverso l'Isee"

Con i nuovi criteri oltre 5mila famiglie non pagheranno e altre 5mila pagheranno 119 euro in meno. Alle materne le famiglie con redditi superiori ai 23.800 euro (che sembrano tanti, ma in realtà sono l'esito di due stipendi annuali medio bassi), verseranno 90 euro in più.

Ci saranno due nuove fasce:

-290 euro in più fino a 65mila euro
-440 euro dai 69mila euro

Aumenterà il prezzo del parcheggio all'interno della Cerchia dei Bastioni (da 1,50 a 2 euro l'ora) e nella fascia intermedia, dai Bastioni fino alla 90/91 (1,50 euro). Per parcheggiare nei 61mila nuovi posti in periferia invece si pagherà 1 euro.

Buona parte degli 8 milioni in più sarà destinata agli stipendi dei nuovi vigili, telecamere, lotta agli abusivi, nei quartieri a rischio come ha spiegato De Corato.

Come si era già annunciato si taglieranno gli assessorati per riuscire a mettere insieme 28 milioni 600mila euro. L'unico assessorato a cui andranno 1,5 milioni in più sarà quello alla Cultura, già sempre pesantemente penalizzato da tagli e riduzioni (è decisamente un segno positivo quello dei nuovi fondi alla cultura).

Anche per la sicurezza ci saranno nuovi fondi: quasi 8,5 milioni in più.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche