×

Per evitare la multa di 500 euro anti prostituzione un impiegato accusa di furto il viado con cui si era appartato

Condividi su Facebook

Da quando è entrata in vigore l'ordinanza anti degrado (che prevede una multa da 500 euro) del sindaco è la prostituzione il comportamento più colpito per quanto riguarda il numero di multe (foto Panorama). Non sono noti infatti casi di multe ad esempio per l'accattonaggio o per il consumo di alcolici.

Il giorno stesso dell'entrata in vigore del decreto erano scattate le prime tre multe. Una a un 60enne che stava contrattando una prestazione con una prostituta e altre due a due viados.

Le scuse addotte dai clienti per scamparla sono le più disparate: dalla richiesta di indicazioni (anche se dicono che le prostitute siano meglio di un navigatore satellitare per le indicazioni stradali…quelle vere però) al presunto riconoscimento nella prostituta di un'amica o una conoscente, fino a motivi "di salute" o a una necessità dopo una lunga giornata di lavoro.

Ma nessuno si era ancora inventato quello che ha fatto un impiegato brianzolo 39enne.

Una pattuglia lo ha fermato nei pressi del Cimitero Monumentale in compagnia di un viados brasiliano di 25 anni.

Gli atteggiamenti dei due erano inequivocabili e il 39enne è uscito dall'auto con indosso una sottoveste bianca di pizzo. Colto dal panico ha accusato il viado del furto del suo cellulare. 

Il brasiliano, ovviamente stupito, ha subito negato tutto, anche perchè il cellulare incriminato era nella tasca interna della portiera della macchina.

Gli agenti gli hanno quindi fatto la multa e lo hanno anche indagato per simulazione di reato e per atti osceni in luogo pubblico.

Ecco il contenuto degli altri 6 decreti anti degrado

– è vietato l'uso e l'acquisto di stupefacenti in pubblico (non si potranno nè comprare nè consumare nè vendere droghe in pubblico, anche solo per uso personale)

è vietata la prostituzione in luogo pubblico. Anche i clienti verranno multati (sia in macchina che a piedi) anche se solo colti a contrattare

è vietato l'accattonaggio molesto (non si potrà usare minori, anziani o disabili per "impietosire" e guadagnare di più)

è vietato imbrattare i muri

è vietato consumare sostanze alcoliche all'aperto in bottiglie di vetro o lattine se si crea una situazione di pericolo dovuta a bottiglie abbandonate o rotte e quando si dà fastidio

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche