×

I problemi di un quartiere affrontati per radio: arriva Barona Live, un programma per raccontarsi e per raccontare

Condividi su Facebook

Negli anni settanta erano le radio libere che davano ampio spazio alle tematiche territoriali e di zone molto piccole. Oggi c'è un quartiere problematico a Milano, Barona, che ha deciso di raccontarsi attraverso l'etere.

Due trentenni milanesi, Pietro Cigolini e Davide Fermi, hanno deciso di creare un programma su una piccola radio online che permettesse agli abitanti del quartiere Barona di incontrarsi, discutere, sfogarsi e raccontare un po' cosa succede.

Nasce "Barona Live"

L'anno scorso era stato fatto un esperimento con "DJ chiama Barona", ed è stato riproposto quest'anno. La trasmissione ha anche un blog e un sito

Sei della Barona? Sei convinto che nel nostro quartiere non ci sia niente di interessante? Il tuo vicino di casa è il solito anonimo Signor Qualunque?  Barona Live dà vita alla Barona: il programma radiofonico di  Radio dei Navigli che parla della nostra zona, delle realtà, delle storie, dei personaggi che lo caratterizzano…

Vuoi ascoltare Barona Live? Collegati al sito di  Radio dei Navigli e ascolta Barona Live ogni lunedì sera dalle 21 alle 22.30.

La radio utilizza quindi moltissimo gli strumenti web, sfruttando soprattutto l'aiuto di un social network come Facebook.

"Barona Live" va in onda tutti i lunedì dalle 21 alle 22.30. Gli speaker spiegano al Corriere anche come interagire con la trasmissione

"Chiunque può comunicare con noi durante la messa in onda attraverso Skype e Messenger, tecnologie a basso costo, utili e preziose per aggregare le persone.

Grazie a questo scambio in tempo reale la trasmissione diventa una sorta di salotto, in cui si trattano argomenti legati al quartiere come la delinquenza giovanile, l'abbandono scolastico, l'inquinamento, l'immigrazione"

Tutti possono partecipare inviando fotografie, video, documenti e altro in modo da creare un punto di incontro virtuale tra gli abitanti della Barona. Tutto ciò può essere un ottimo modo per valorizzare la zona e mostrare un lato diverso a chi non conosce il quartiere (o lo conosce solo per fatti di cronaca).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche