×

Vallettopoli, continua lo show di Fabrizio Corona: anche una scolaresca va ad assistere al processo

Condividi su Facebook

Cos'è una "paparazzata", un "ritiro" o un "trappolone"? Lo spiega nella sua deposizione al processo di Fabrizio Corona Luciano Regolo, ex direttore della rivista Novella 2000.

Dunque: nel mondo del gossip ci sono i fotografi che fanno le foto, come spiega Affaritaliani.

Ma il mestiere del paparazzo non è più quello mostrato dal film di Fellini "La dolce vita". A volte alcuni personaggi pubblici cascano in situazioni compromettenti messe su appositamente ("trappolone"). I fotografi fanno le foto ("paparazzata") e poi cercano di vendere ai diretti interessati le foto che li mostrano in situazioni scabrose o compromettenti ("ritiro") in modo che non vengano vendute ai giornali.

Ma tra le cose c'è una bella differenza come riporta CronacaQui

"Il riti­ro è una prassi storica e conso­lidata: la star sorpresa in una situazione disdicevole decide di acquistare la sua foto per non farla finire sui giornali.

Ben diversa è la trappola, quando la situazione disdicevole vie­ne ricreata ad hoc dal fotogra­fo"

Quindi Regolo ha testimoniato in merito ad episodi di ricatto in cui sarebbe coinvolto il fotografo dei vip (foto CronacaQui): si tratterebbe di Francesco Coco e Stefano Bettarini, Lapo Elkan e Marco Melandri. La prossima udienza è fissata per il 7 novembre.

Intanto Corona, dopo un'apparente tranquillità (visto anche il cambio di look), minaccia vendetta

"Non voglio solo essere assolto, voglio anche che chi mi ha 'sputtanato' paghi per quello che ha fatto.

Non voglio solo giustizia, voglio vendetta"

Si dichiara "vittima di gelosie" e di "un'inchiesta condotta in modo vergognoso". Tutte queste cose "gli hanno rovinato la vita". Eil carcere è stato solo un modo per farlo diventare più "cattivo"

"è la peggior scuola che esiste per diventare malavitosi. Prima di entrare in galera io ero in bravo ragazzo anche se un pò spaccone o guappo, ora sono diverso. Anche tutti gli episodi che mi sono successi, come soldi i falsi o la pistola che mi hanno trovato, sono conseguenze del carcere"

Tutta colpa del carcere insomma.

Si prospettano altri show per le prossime udienze, che cominciano ad attirare anche un pubblico: ieri una scolaresca, in visita guidata nel Palazzo di Giustizia, è entrata ad assistere.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche