×

Foto, video e opinioni della manifestazione e dello sciopero in questo venerdì 17 di fuoco

Condividi su Facebook

Alla Gelmini saranno fischiate parecchio le orecchie oggi. Si è beccata qualunque tipo esistente di impropero dalle centinaia di ragazzi scesi in piazza per protestare contro la riforma della scuola.

I primi ad arrivare questa mattina (fortunatamente le metrò andavano mentre i mezzi di superfice andavano a singhiozzo) sono stati i ragazzi delle scuole superiori, ben felici di poter saltare un giorno di scuola e anche qualche verifica, come qualcuno di loro ci ha confessato durante il corteo.

Il ritrovo era in Largo Cairoli. Non sembravano molti in un primo momento fino a quando sono arrivati anche i collettivi universitari e i ricercatori a rimpolpare le fila della manifestazione.

Ovviamente, come ogni manifestazione che si rispetti, si vedono molte cose che non c'entrano nulla: i "manifestatori seriali" (ovvero i ragazzi che si fanno ogni manifestazione possibile immaginabile. Alcuni di loro li avevamo già visti alla manifestazione di Abba e a "Scusate il Disturbo"), cani, fumogeni, birra, spinelli e musica che inneggia alla legalizzazione della "maria" e infine teppisti e vandali che sporcano i muri dei palazzi lungo il percorso con tag e scritte.

Ma ci sono anche molte persone, come i ricercatori universitari, che stamattina hanno protestato perchè sono davvero in difficoltà come ci hanno confessato. Abbiamo incontrato alcune ricercatrici e studenti di chimica che ci hanno spiegato l'importanza dei soldi nella ricerca

Qui altri video della manifestazione che si è conclusa in via Ripamonti, dove c'è la sede del provveditorato. Sede ovviamente presidiata da decine di poliziotti.

Abbiamo raccolto anche le testimonianze di altre insegnanti alla conclusione del corteo (il loro corteo partiva da Missori e si è unito solo in un secondo momento con quello principale)

Intanto era in corso lo sciopero dei mezzi pubblici.

Gli unici problemi che abbiamo riscontrato sono stati nelle zone immediatamente adiacenti a quelle delle manifestazioni (bus e tram si sono fermati per non essere intralciati dal corteo). Fortunatamente i disagi a metà giornata non sono stati pesanti in quanto in giro per Milano molti bus e tram andavano ugualmente. 

Resta da vedere cosa succederà stasera dopo le 18, se le metropolitane si fermeranno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche