×

Trovato in metropolitana un bambino cinese di 12 anni. Non parla italiano e non si sa chi sia

Condividi su Facebook

Un piccolo mistero racchiuso nella stazione della metropolitana Buonarroti. La metrò è sempre affollata, piena di pendolari e turisti che si muovono frettolosi.

Nessuno presta attenzione a un bambino cinese di circa 12 anni che si aggira con fare smarrito nel mezzanino.

Non si sa quando sia arrivato, si sa solo che lunedì pomeriggio viene fermato dalla Polmer, la polizia della metropolitana.

Non parla, non dice chi sia. La Polmer lo porta via e lo sottopone a una radiografia delle ossa, almeno per capire quanti anni abbia. E dalla radiografia risulta appunto che non ha più di 12 anni. Età incerta e nome sconosciuto quindi.

Mistero sulle sue origini: dove abita, come si chiami, chi sono i suoi genitori.

CronacaQui lo descrive

"Era vestito con un maglioncino e un paio di jeans, ai piedi scarpe da ginnastica. Le sue condizioni di salute, apparen­temente, sono buone"

La Polmetro lo ha portato alla Polizia per provare a rintracciare la sua famiglia. Prima è stato verificato se fosse stata sporta denuncia di scomparsa e poi i militari hanno contattato un'interprete cinese.

Nel corso della prima verifica non è risalita nessuna denuncia e nemmeno l'interprete è stata di grande aiuto perchè il bambino parla un dialetto che non conosce.

Così per ora è stato portato in una comunità protetta per mino­renni dove aspetterà che qualcuno della sua famiglia si faccia vivo. Però gli inquirenti pensano che, viste le strane condizioni del ritrovamento, il bambino possa essere arrivato in Italia clandestinamente, forse per lavorare in qualche azienda o magazzino.

Potrebbe esserci dietro un traffico molto più grande.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche