×

Ecopass su euro 4 diesel senza filtro anti-particolato, in Comune è guerra

Condividi su Facebook

Non fanno in tempo a fare un annuncio che già parte il solito balletto delle polemiche. Il problema stavolta è l'estensione del pagamento dell'Ecopass da parte dei proprietari di Diesel Euro 4 senza filtro anti-particolato.

Lo scontro è davvero infuocato: Forza Italia (in modo particolare Maurizio Lupi, vicecommissario) e Alleanza Nazionale accusano l'assessore alla Mobilità Edoardo Croci di danneggiare la sperimentazione della misura Ecopass e di non rispettare la maggioranza di governo.

Infatti ogni provvedimento deve "nascere da una condivisione che deve esserci anche in caso di modifiche"

Invitano l'assessore Croci a portare i risultati della sperimentazione, spiegare le idee per il futuro e insieme ne discuteranno, perchè queste dichiarazioni aumentano la percezione dell'Ecopass come "tassa ingiusta imposta ai cittadini".

Ma non è la prima volta che Forza Italia alza la voce contro l'Ecopass.

Infatti già in fase di definizione del provvedimento erano state frenate le intenzioni dell'assessore.

La preoccupazione principale sarebbe per chi ha comprato in tempo recente l'auto (magari proprio in seguito all'istituzione dell'Ecopass)  e da luglio dovrà pagare 5 euro per entrare in centro, perchè un'auto Euro 4 Diesel senza filtro antiparticolato sarebbe molto inquinante.

Il presidente della commissione Trasporti, Marco Osnato di An, chiede una deroga fino alla fine della sperimentazione in modo da continuare a far entrare in zona le auto incriminate. Anche perchè all'assessore Bruno Simini sono arrivate alcune segnalazioni di cittadini che avrebbero voluto installare il filtro anti-particolato ma per alcune tipologie di auto tale filtro non è ancora in commercio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche