×

Il nazi-rock di Gods of Rac bloccato dopo le polemiche, ma per Forza Nuova si farà lo stesso

Condividi su Facebook

La notizia dell'autorizzazione per un concerto nazi-rock che si sarebbe dovuto svolgere sabato in Largo Marinai D'Italia (a poche centinaia di metri dal centro sociale Vittoria) aveva fatto saltare sulla sedia Antonello Patta, segretario di Rifondazione. 

L'evento si chiama Gods of Rac, dove Rac sta per Rock Against Communist, ed è un raduno di musica anti-comunista organizzato da Forza Nuova, Hammer Skin e Skinhouse.

Sul palco band esponenti del movimento Rac: "La Peggio Gioventù", "Malnatt" (tra l'altro diffidati dal comune di Cremona per i prossimi 5 anni), "Sud Xt", "Civico 88", "Strappo", "Ultimatum" e "Testudo".

La scelta della location non a caso in centro: fra gli intenti della Skinhouse c'è quello di rimarcare la loro presenza sul territorio e rilanciare la lotta contro il degrado e le ingiustizie sociali.

Vogliamo per una notte restituire al nostro popolo un pezzo di città,vogliamo che almeno per questa notte i cittadini non abbiano paura di uscire di casa,vogliamo tornare padroni dei quartieri! Le nostre band grideranno nel cuore della città tutta la loro rabbia contro una situazione che non può più essere tollerata.

Stupri,rapine e furti crescono ormai di giorno quindi rivolgiamo un appello alle autorità affinchè l'orda di barbari che da troppo tempo scorrazza impunemente nella nostra nazione venga fermata.

Unico "problema": durante questi concerti, come fatto notare da Antonello Patta, vengono esposte croci celtiche e simboli delle Waffen-SS e soprattutto vengono pronunciati slogan razzisti che istigano all'odio verso il "diverso". Anche nei testi delle band si rimarca la loro ideologia, per farsi un'idea basta andare sul sito Odiatiefieri.

Patta si dice preoccupato da un evento che "non solo offenderebbe i sentimenti democratici e antifascisti della città, ma costituirebbe un precedente inaccettabile. Alle tante parole pronunciate in questi giorni contro il pericolo di infiltrazione tra le nuove generazioni di sottoculture ispirate alla violenza, possono solo seguire fatti concreti". In effetti in periodi critici come questo c'è un fortissimo rischio che i sentimenti di intolleranza portino la gente ad avvicinarsi a queste ideologie estreme.

E' di oggi la notizia che il permesso è stato negato dalla questura per motivi di sicurezza.

Ma Forza Nuova non ci sta. Il Nazirock ci sarà comunque con o senza autorizzazione. E minaccia un sabato difficile per la questura, rinfacciando a Patta che sono stati i "suoi amici" che hanno devastato le piazze.

Il rischio è molto alto, in passato ci sono stati diversi episodi di scontri non tanto fra polizia e estremisti di destra ma quanto fra estremisti di destra e personaggi di spicco dei centri sociali.

Un episodio fra tutti l'omicidio di Davide Cesare, per tutti Dax. Si può escludere una reazione all'evento da parte dei centri sociali?

Anche perchè il festival cade proprio il giorno del corteo antifascista di protesta contro la morte di Nicola Tommasoli. I colpevoli, anche se non appartenenti direttamente a organizzazioni di estrema destra, erano comunque simpatizzanti. Il neonazismo è risalito decisamente alla ribalta della cronaca;proprio oggi a Lecco si è scoperto che dietro alla "spedizione punitiva" contro il campo rom di Oggiono dello scorso novembre c'era una cellula di simpatizzanti neonazisti. Nei giorni scorsi invece la scoperta di un'ombra neonazista dietro a un recente episodio di bullismo.

Intanto, se si vuole conoscere il fenomeno della musica rock di estrema destra c'è il documentario realizzato da Claudio Lazzaro Nazi-Rock, che Forza Nuova ha censurato ma che è in distribuzione. Anche su Youtube ci sono molti filmati dei concerti della band che si sarebbero dovute esibire sabato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche