×

Listen and repeat: sì agli aumenti tariffari dei taxi, ma gli autisti devono imparare l'inglese

Condividi su Facebook

Do ut des. Aumenti delle tariffe consentiti ai taxisti se in cambio loro imparano l'inglese e le informazioni turistiche aumentando la qualità del servizio.

Questa l'offerta per i taxisti milanesi, ai quali è stato accordato un aumento delle tariffe del 3% concordato già un anno fa.

Ma solo in cambio di un servizio che aumenti la soddisfazione dei clienti. Prima di tutto cambiando le auto e optando per mezzi elettrici o a gpl per combattere l'inquinamento (ovviamente con incentivi) sostituendo i taxi più vecchi.

Secondo installando il pos per i pagamenti con bancomat e carte di credito e aggiungere la possibilità di pagamento elettronico anche con il telefonino. Terzo, bagaliaio più ampio. Quarto meno tempi di attesa ai posteggi.

Quinto aumentare la sicurezza e l'efficienza dei mezzi. E dulcis in fundo, conoscenza dell'inglese e della città (monumenti, chiese e similari).

D'altronde, con il flusso di visitatori soprattutto stranieri previsti per l'Expo bisogna prepararsi per tempo.

Mentre già ci immaginiamo i tassisti alle prese con "the cat is on the table" alcuni sindacati hanno già portato le loro rimostranze sul progetto: il primo problema è quello del pos. Infatti, a detta loro, l'utilizzo del pagamento elettronico rallenterebbe notevolmente le operazioni bloccando il traffico e soprattutto la linea non sarebbe coperta dal segnale, con rischi di linea "a singhiozzo".

Mentre per il Satam sia il pos che l'esame di inglese non sarebbero un problema. Così come per il Sitp non sarà un problema la sostituzione delle auto inquinanti.

L'Acai fa presente che non solo i tassisti dovranno fare gli esami di inglese, perchè sia gli operatori pubblici che i privati, come i commercianti, dovrebbero garantire l'assistenza in lingua ai turisti.

Ad ogni modo i consumatori sono ugualmente sul piede di guerra.

Per loro infatti i rincari sono ingiustificati, non essendo aumentate le licenze, anche se i tassisti si difendono adducendo come giustificazione l'aumento della benzina e l' inflazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche