×

Vigorelli, il tempio del ciclismo rimesso a nuovo per l'Expo

Condividi su Facebook

Molti ricorderanno il velodromo Maspes-Vigorelli sia per il ciclismo, ma anche per gli importanti concerti tenuti al suo interno (come quello celeberrimo dei Beatles e quello dei Led Zeppelin in cui ci furono violenti scontri con la polizia). In vista del 2015 si è deciso di riportarlo agli antichi splendori.

Verrà riqualificato, ma non si potranno tenere spettacoli o concerti: lo scopo dell'operazione infatti è di trasformare il velodromo in un vero e proprio palasport che andrà ad unirsi al già esistente Forum di Assago.

Il Vigorelli è una vera e propria pietra miliare nella storia del ciclismo: è stato costruito nel 1935 sulle ceneri del velodromo Sempione e al suo interno sono stati raggiunti ben 9 record dell'ora, tra cui quello di Fausto Coppi nel 1942 e i due di Roger Rivière nel 1957-58.

I bombardamenti del '43 lo hanno distrutto ma è stato ricostruito nel '45, ma la sua vita successiva è stata molto travagliata, fra la chiusura nel 1975 e del 1988 e la riapertura del 1997.

La ristrutturazione della struttura, situata nell'area del contestatissimo Citylife, comincerà a partire dall'anno prossimo e saranno stanziati 10/11 milioni di euro. Ma non è il solo impianto sportivo che verrà ristrutturato: infatti gli impianti che dovranno essere rinnovati sono 24, per un investimento complessivo di 30 milioni di euro.

Oltre ai lavori al Cambini e al Saini ci saranno interventi al campo di viale Kennedy e alla parte esterna dell' Arena Civica, mentre la piscina Cozzi, chiusa da quasi un anno, riaprirà a settembre. Tutto anche in vista dell' anno prossimo, quando Milano sarà la capitale mondiale dello sport.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche