×

La Moratti risponde alle critiche sul 25 Aprile: "I miei predecessori non c'erano"

Condividi su Facebook

Vi avevamo già annunciato ieri che il primo cittadino di Milano non scenderà in piazza per la grande manifestazione prevista per il 25 aprile, fatto che ha suscitato polemiche e critiche su tutti i fronti.

Letizia Moratti però controbatte alle accuse sostenendo che i suoi predecessori non erano presenti le altre volte (anche se i giornalisti che l'hanno intervistata a Roma si ricordano diversamente), mentre lei si è presentata sia da sindaco sia da candidata con il padre, occasione in cui fu duramente contestata (foto).

Il segretario di Rifondazione Alfio Nicotra in riferimento a quell'episodio del 2006 la accusa di aver strumentalizzato il corteo per scopi elettorali.

Piccolo dibattito sull'interpretazione della frase sulla "presenza dei sindaci" nella manifestazioni: infatti sarebbe da distinguere fra presenza al corteo e presenza sul palco. Così si chiarirebbe il mistero delle sue affermazioni.

Infatti Albertini non è mai andato al corteo, ma in piazza sì, mentre altri come Formentini (che ricorda le sue contestazioni) e Tognoli sono andati anche al corteo.

Pillitteri capisce che il sindaco possa avere altri impegni e Tognoli condanna le contestazioni negli anni scorsi.

In piazza Duomo ci saranno insomma il presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri e l'assessore allo sport e tempo libero Giovanni Terzi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche