×

Verrà inaugurato nel 2011 il museo di Prada: uno grande atelier dedicato all'arte contemporanea

Condividi su Facebook

Fra tre anni lo vedremo svettare arrivando a sud di Milano: il museo a forma di Totem di Prada. Lì sarà il nuovo punto di incontro tra l'amore e la passione per l'arte contemporanea.

Nato per volontà di Miuccia Prada e del marito Patrizio Bertelli, il Museo è stato disegnato dall'architetto umanista Rem Koolhaas, artista olandese che avrà il compito di trasformare un complesso industriale dei primi del '900 nella futura sede della Fondazione Prada.

 

La Fondazione è già famosa per aver ospitato artisti di fama mondiale come Louise Bourgeois e Anish Kapoor, e quando tutto sarà pronto, le future installazione verranno esposte nel totem, attraverso un sistema di piani ad altezza variabile e piani espositivi visibili anche dall'esterno.

Insomma per l'arte sta per cominciare una nuova era, e quella del totem è un'immagine chiara che Prada vuole dare alla realtà museale: basta con gli spazi-spazzatura o junk-space, sì alla ricollocazione delle opere d'arte ad un piano più alto, quello del totem metaforicamente.

Ai piedi della torre ci sarà un contenitore multimediale dedicato alla filosofia, alla poesia, si terrano mostre in collaborazione con musei stranieri, il cui ingresso sarà gratuito, come lo è stato d'altronde finora a tutte le esposizioni dela Fondazione Prada. Anche la scelta di collocare il totem nell'area sud di Milano ha un che di artistico: è un tentativo di recuperare l'era industriale nella contemporaneità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche