×

Quando il professore ubriaco simula atti sessuali con gli studenti

Condividi su Facebook

Si sente sempre parlare di bullismo a scuola, dei ragazzi che vengono accusati perchè hanno scaricato un video porno, come è successo nell'Istituto Cavalieri di cui abbiamo parlato qualche giorno fa.

E sembra facile scaricare la colpa solo da una parte.

Infatti si resta basiti di fronte a quello che è accaduto, e che tutt'ora accade, in una scuola del Niguarda. Un professore sempre ubriaco a lezione spaventava i ragazzi con atti che proprio a scuola, ma neanche in nessun posto si dovrebbero fare.

I ragazzi hanno raccontato al giudice che li ha interrogati, di essere stati vittime di rapporti sessuali mimati. Il professore, al massimo del suo stato di degradazione, passava tra i banchi allungando le mani sia su ragazzi che ragazze.

Una situazione insostenibile per i genitori, che dovrebbero stare tranquilli se i loro ragazzi sono a scuola. E qui ritorna il discorso che la scuola a volte sostituisce la famiglia sempre più assente, ma in questi casi come ci si comporta?

Come ci si comporta se oltre alle violenze mimate, ma sempre violenze sono, il professore insulta anche un ragazzo straniero e lo "invita" a tornare al suo paese? E pensare che la scuola dovrebbe anche essere un luogo di democrazia. 

Si fa che si aspetta che il Provveditorato attenda l'esito dell'inchiesta della Procura.

E nessuno sa quanto sarà lunga questa attesa. Quindi da parte della scuola non c'è neanche la possibilità di intervenire e di sospendere, anche se temporaneamente, il professore. Per i genitori e per i ragazzi non resta che arrivare al processo, che sicuramente ci sarà, e aspettare con ansia che finisca questo terribile anno scolastico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche