×

Elezioni, la motocandidata del PD che gira per convincere gli indecisi: abbiamo simulato un incontro

Condividi su Facebook

Maria Emanuela Adinolfi, classe '65, è la candidata n. 34 alla Camera in Lombardia 1 per il Partito Democratico. Milanese di nascita, laureata in Lettere con indirizzo in Storia presso l'Università Statale, consulente d'arte, si è inventata una nuova forma di campagna elettorale, rivolta soprattutto agli indecisi che ancora non hanno scelto per chi votare.

Ha deciso di mettere a disposizione di tutti una mail – me.adinolfi@gmail.com – alla quale è possibile contattarla: una volta fatto lei vi raggiungerà a casa, in moto, per convincere i componenti della famiglia che sono ancora indecisi. Ma è anche a disposizione per parlare con i vicini incerti, i condomini riottosi o i figli stufi di sentire promesse. Qui sotto il suo volantino da "motocandidata".

Abbiamo deciso di metterci in contatto con lei per farla venire qui nella sede di Blogosfere.

Eravamo curiosi di vedere quale fosse il suo lavoro una volta che si fosse accomodata tra ipotetici indecisi. Prima di pubblicare questa simulazione – ci siamo infatti messi nei panni del cittadino indeciso – pubblichiamo però l'intervista a Maria Emanuela Adinolfi, che ci spiega le ragioni di questa particolare scelta e risponde alle nostre domande sui temi caldi della campagna elettorale.

Bene, ascoltata l'intervista passiamo alla simulazione. Abbiamo provato a capire quale fosse la sua tecnica di persuasione, quali le sue ragioni e che tipo di approccio avesse con l'elettore indeciso.

Le abbiamo posto qualche domanda che, prevedibilmente, le hanno fatto gli indecisi che in questi ultimi giorni l'hanno chiamata.

Ormai sono gli ultimi stralci di campagna elettorale, quindi rivogliamo un invito anche ai candidati della "parte avversa", come direbbe il leader del PD Veltroni. Se avete "architettato" anche voi una particolare tecnica per convincere gli indecisi fatecelo sapere, siamo qui a disposizione.

Indipendentemente dal partito d'appartenenza, questa ci è sembrata un'iniziativa valida, diversa dalle altre, fantasiosa, un modo per avvicinare ancor di più la politica al cittadino.

Insomma, una candidata a domicilio noi non l'avevamo mai incontrata.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche