×

Rapporto Ecopass di febbraio: aumentano le auto in centro, ma per il Comune va tutto bene

Condividi su Facebook

Meno 17,3% di veicoli entrati nella Cerchia dei Bastioni, meno 8% di traffico complessivo in città, meno 26% di autoveicoli entrati tra le ore 7 e le 7.30, meno 19% di Pm10 allo scarico nell’area Ecopass. Sono questi i dati registrati nel secondo mese di sperimentazione del ticket, dal 1° al 29 febbraio risultato dell’analisi realizzata dall’Agenzia per la Mobilità e l’Ambiente del Comune di Milano.

Questi i dati che vengono sbandierati come sempre dalle istituzioni pro-Ecopass come assolutamente positivi. Però, si sono dimenticati di dire che a gennaio la riduzione del transito dei veicoli nella Cerchia era del 24,5%, che il taglio al Pm10 è stato del 30% e il traffico fuori dai Bastioni aveva toccato quota 12,5%. E i giorni fuori legge di aria avvelenata? Diciotto su ventinove.

Scusate l'abbondanza di numeri e percentuali, ma sono necessari per comprendere cosa intende Edoardo Croci quando parla di "assestamento" e cosa, invece, vogliono dire i suoi colleghi di Palazzo Marino quando rispondono con una sonora "preoccupazione".

Possiamo essere d'accordo quando l'assessore all'Ambiente si difende dicendo che i veri risultati si possono valutare solo sul lungo periodo, questo è comprensibile, ma arrampicarsi sui vetri affemando che "il mese di febbraio è stato più sfavorevole dal punto di vista climatico rispetto agli anni precedenti" pare un'assurdità.

L'efficacia dell'Ecopass dovrebbe prescindere dalla situazione climatica, perchè se i risultati devono dipendere dalla pioggia o dalle intemperie in genere, allora era ben inutile introdurre un sistema per contenere la circolazione delle auto.

Noi non vogliamo necessariamente crocifiggere il ticket, ma tanto meno vogliamo negare che la preocupazione è legittima, da parte di tutti, politici e non. Soprattutto sullo stato di salute per niente buono dell'aria, evidentemente in quella direzione c'è ancora molto da fare.

Poi dei dati positivi esistono davvero e riguardano i mezzi pubblici. Anche qui, i salti di gioia sono prematuri, perchè si è lontani dall'efficienza, però il potenziamento c'è stato e un aumento dei passeggeri sui mezzi Atm anche.

L'effetto positivo è stato registrato soprattutto sulla velocità dei mezzi di trasporto pubblico che percorrono le corsie preferenziali realizzate a supporto del provvedimento. Per quanto riguarda i passeggeri delle metropolitane, il numero medio giornaliero è passato da 259.645 a 283.158 nel mese di gennaio e di 284.484 nel mese di febbraio.  

Resta, invece, aperto il problema multe. L’incrocio dei dati sui passaggi all’interno della Cerchia dei Bastioni e dei pagamenti deve essere ancora fornito da ATM, che gestisce il sistema di rilevamento.

Per questo, non è stata ancora emessa alcuna sanzione. Complice anche il fatto che all'avvio dell'Ecopass qualche disservizio e incomprensione c'è stata, quindi il capitolo sanzioni è ancora tutto da verificare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche