×

Settimana di sconti, fino al 40% nei mercati comunali milanesi

Condividi su Facebook

L'incremento dei prezzi non si ferma. Per i generi alimentari l’aumento dal 2007 al 2008 ha raggiunto il 4,2 per cento. Per questo, per due settimane, dal 7 al 22 marzo, per alleggerire il peso della spesa, gli sconti su oltre cinquanta prodotti alimentari di marca, messi in vendita nei ventiquattro mercati comunali e superspacci alimentari, arriveranno anche al quaranta per cento.

E' solo una delle iniziative di solidarietà che il Comune promuove contro il carovita, insieme con le altre istituzioni pubbliche.

L'Offerta Risparmio Pasqua 2008 è stata realizzata con la collaborazione di Assofood, Associazione degli alimentari al dettaglio dell’Unione del Commercio e Comeric, la commissionaria dei mercati comunali coperti, nominata per aiutare le fasce più deboli della popolazione, gli anziani e le famiglie numerose e soprattutto quelle composte da persone anziane, spesso donne sole con pensione minima.

Dalla coscia, alla spalla e al carrè di agnello passando al burro, latte, riso, carne, prosciutti, formaggi, pesce, ma anche olio, vini e gelati. Il risparmio sarà in media del 27 per cento.

Quest’anno, inoltre, il Comune promuove altre importanti facilitazioni. Gli anziani, per esempio, avranno la possibilità di andare a fare la spesa accompagnati. Martedì 11 e mercoledì 12 marzo, Martedì 18 e mercoledì 19 marzo dieci bus Atm accompagneranno gli anziani presso i mercati rionali a fare la spesa con lo sconto.

Oppure venerdì 28 marzo dalle ore 10 alle 15, potranno recarsi nelle cascina dove potranno acquistare direttamente dai produttori a prezzi vantaggiosi "in modo che il prodotto passi dal produttore al consumatore, senza quei passaggi intermedi che contribuiscono all'aumento dei prezzi" ha spiegato l'assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo.

Unione del Commercio e Assofood, insieme ai commercianti milanesi come panificatori, macellai e operatori del settore ortofrutticolo, si sono resi immediatamente disponibili ad andare incontro insieme al Comune di Milano alle esigenze della cittadinanza più colpita dall’emergenza del carovita, quelle fasce deboli di cui ormai si è detto e stra detto che non riescono ad arrivare a fine mese e per i quali finalmente si fa qualcosa di concreto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche