×

Corso di Porta Vittoria, dopo lo scontro tram-bus oggi una nuova "vittima" della corsia preferenziale

Condividi su Facebook

(foto del nostro collaboratore Leonardo – Milano 2.0)

Lo avevamo già denunciato in un post che ci aveva scritto un negoziante di corso di Porta Vittoria, che riportiamo più sotto per rinfrescare la memoria, ed ecco che pochi minuti fa si è verificato un nuovo incidente in corso di Porta Vittoria, all'altezza del numero 17, proprio dove un nostro lettore ci aveva detto che era necessario installare un semaforo pedonale.

Dopo lo scontro tra tram e bus oggi un nuovo incidente, documentato dalle foto di Leonardo. Un taxi ha investito un pedone. Non dovrebbe essere in pericolo di vita, i medici stanno prestando i primi soccorsi lì sul posto. Ci chiediamo quando diavolo si cambierà la viabilità in quella zona.

(foto del nostro collaboratore Leonardo – Milano 2.0)

Un conducente di un tram ci ha svelato che anni fa, il giorno dell'inaugurazione della corsia preferenziale, dopo dieci minuti dall'apertura c'era già un pedone investito.

Ha detto di aver tenuto il conto delle vittime di Corso di Porta Vittoria: sarebbero 37. Speriamo si intervenga presto.

Qui sotto la coda di mezzi pubblici. Ancora una volta corso di Porta Vittoria è bloccato

(foto del nostro collaboratore Leonardo – Milano 2.0)

Ecco qui sotto cosa scriveva Giuseppe, negoziante della zona, il giorno dell'incidente tra tram e bus. 

Corso di Porta Vittoria e limitrofi sono le zone dove passo gran tempo delle mie giornate, per questo credo di essere un testimone attendibile.

Era dal tempo del servizio sui ferri killer che meditavo di mandare a Milano 2.0 una lettera dal titolo: “Fermate la strage in Corso Di Porta Vittoria”.

Mi dispiace di non averlo fatto prima che altro sangue fosse versato. Voglio farlo adesso, soprattutto per invitare il Comune a documentarsi circa gli incidenti che periodicamente accadono in quel tratto di strada: scopriranno che sono già numerosi quelli avvenuti.

Non è la prima volta che qualcuno ci lascia la vita.

I feriti gravi sono numerosi ogni anno, travolti in quella corsia preferenziale da mezzi pubblici ma anche dai privati, che usano abusivamente quel tratto (nella foto qui sotto un esempio).

(foto del nostro collaboratore Leonardo – Milano 2.0)

Ne ricordo uno particolarmente grave: una macchina dei carabinieri speronò un ragazzo in moto catapultandolo in aria; non ho notizie sulla fine di quel ragazzo. Basterebbe che assessore e vicesindaco si mettessero un giorno all’angolo fra C.so di Porta Vittoria e Via Francesco Sforza e avrebbero modo di constatare che il problema degli incidenti in Corso di porta Vittoria è proprio quel tratto di corsia preferenziale dove giornalmente sfrecciano velocemente alcuni mezzi pubblici, che spesso fanno il pelo a quei pedoni che si apprestano ad attraversare la corsia: basta una piccola distrazione e, se ti va bene, ti risvegli all’ospedale.

Altrettanto pericoloso è quel tratto dove è accaduto l’incidente di ieri. E’ vero, bisogna intervenire duramente su quegli automobilisti che praticano il codice della giungla, ma posso garantire che transitando con l’auto, con il semaforo verde, da Via Manara per immetterti in Via Cesare Battisti basta una semplice distrazione o un semplice ritardo per rischiare di essere travolti dai mezzi che provengono dalla corsia preferenziale.

Se veramente il comune vuole fermare questa strage senza fine, trovi un sistema per bloccare subito la velocità nella corsia preferenziale, s’impegni a ristudiare lo scorrimento del traffico in tutto Corso di Porta Vittoria e, soprattutto, metta un semaforo pedonale al centro di Corso di Porta Vittoria all’altezza del n.17.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche