×

Il Comune presenta le "modelle etiche" direttamente dal programma di All Music "Modeland"

Condividi su Facebook

Cynthia, Nicole, Elisa ed Enrica sono le finaliste di Modeland, la trasmissione televisiva condotta da Jonathan Kashanian e dedicata alla moda che ha sposato il Codice Etico del “Tavolo Salute e Moda” di Milano proposto dall’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna e dall’assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo.

Le quattro ragazze rispettano le regole che i due assessorati hanno stabilito con Camera Nazionale della Moda, Assem e rappresentanti del Comitato Scientifico voluto dal “Tavolo Salute e Moda” a dicembre del 2006.

Le linee guida riguardano l’età minima delle modelle, che deve essere almeno 16 anni, l’Imc ovvero l'indice di massa corporea, che per l’Organizzazione mondiale della sanità non deve essere inferiore a 18,5. Sono tenuti in cosiderazione anche fattori geografici ed etnici e un inquadramento personalizzato del soggetto, la lotta alla dipendenza, la proposta di abiti di taglie più corrispondenti alla donna mediterranea.

Con il Codice Etico si vuole prendere un impegno, senza assumere una posizione proibizionista, al fine di proteggere la vita delle modelle e per trasmettere un’immagine più sana della vita che ruota intorno al settore moda. Spetterà poi alla volontà di chi opera in questo settore non solo firmare questo codice di autoregolamentazione, ma anche applicarlo con lealtà. Alviero Martini è il primo stilista che ha sottoscritto il Codice Etico del Comune di Milano.

Gli ideatori di Modeland si sono sempre battuti contro le modelle troppo magre in passerella. Ai ragazzi che arrivano al Modeland Center da ogni parte d’Italia si controlla peso e misure, e se sono sottopeso, vengono invitati a seguire “ironiche” cure ingrassanti. Più di un migliaio sono stati i ragazzi che hanno tentato di partecipare all’ultima edizione della trasmissione nella speranza di poter sfilare su una vera passerella durante Milano Moda.

Le vincitrici del concorso di Modelland sono la brasiliana Cynthia De Melo, 21 anni, la triestina Nicole De Vettori, 18 anni, la ventunenne Elisa Selvaggia Folli di Salo' (Brescia) e la diciannovenne Enrica Saraniti di Bronte (Catania) hanno in comune non solo un indice di massa corporea superiore a 18,5, ma anche il merito di aver sfilato come manequinn non professioniste alle sfilate della settimana della Moda per Agatha Ruiz de la Prada, Daniela Gregis, Pietro Paradiso, Archivio Privato, Andrea Turchi e Ante Vesperum Edicta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche