×

Approvato il nuovo progetto di Citylife, più verde e più servizi

Condividi su Facebook

Presentata la variante del progetto piano integrato di intervento Citylife che ridisegnerà l'area della Fiera. I punti salienti sono il prolungamento della Linea M5 che, secondo il nuovo progetto presentato, attraverserà il quartiere, il raddoppio dell'area destinata a verde e le modifiche alle volumetrie che verranno realizzate per meglio integrare le nuove costruzioni all'ambiente circostante.

Una delle esigenze più sentite dai cittadini delle aree limitrofe.

Il tutto dovrebbe essere approvato entro un mese. Sarà così rivisto il disegno che darà un nuovo volto all'area nei pressi della vecchia fiera urbana. Tra il progetto del 2006 e quello che si sta ora disegnando, ci sono elementi che nessuno avrebbe pensato di poter introdurre, come un miglior inserimento dell'intervento nel contesto urbanistico, un parco verde più grande e connesso sia a Montestella sia a Parco Sempione e l'arrivo della importante metropolitana 5.

Una variante alla linea M5 è stata chiesta in fase di realizzazione con il proseguimento della tratta da Bignami oltre Garibaldi fino quindi a City Life, una linea unica che collegherà Monza con la zona sud della città. Un progetto, tra l'altro, approvato proprio ieri dal Cipe. Altro aspetto importante del nuovo progetto per la relizzazione di Citylife riguarda le aree destinate a verde che dai circa 86mila mq previsti inizialmente passano a centosessanta mila.

Per raggiungere questo obiettivo si è provveduto a convertire circa il 50% delle aree pubbliche a cemento in area parco, per questo l'area "cerniera" della Fiera è stata ceduta per entrare a far parte di Citylife. Altra importante novità il Museo di Arte contemporanea al posto del design. L'assessore Masseroli ha spiegato che: "oggi si è formalizzato che non si farà più un Museo del Design, già realizzato presso la Triennale, e si farà un Museo d'Arte contemporanea"
Citylife, da Garibaldi-Repubblica alla Fiera, è un progetto unico detto "Asse sviluppo del Nord-est", un'area omogenea costituita da vari lotti a diversa destinazione: residenziale, commerciale, di servizi.

Da qui nasce la necessità che sia previsto un progetto in grado di integrarsi con le aree circostanti già esistenti. Per prima cosa si è previsto quindi di invertire le proporzioni verticali: gli edifici perimetrali verranno realizzati con meno piani mentre saranno innalzati quelli più interni e prospicenti il parco.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche