×

New York, Letizia Moratti interviene sui cambiamenti climatici (e alla Grande Mela piace l'Ecopass)

Condividi su Facebook

Letizia Moratti, in forma smagliante, è intervenuta ieri mattina al dibattito Addressing Climate Change: The United Nations and the World at Work presso le Nazioni Unite, a New York. Il sindaco è stato invitato dal Presidente dell’Assemblea Generale ONU, Srgjan Kerim, a portare il contributo di Milano sul tema della battaglia ambientale per un clima sostenibile.

Nelle ultime settimane le politiche ambientali introdotte a Milano hanno suscitato, infatti, l'interesse internazionale a vari livelli. E soprattutto è la prima volta che ad un primo cittadino del capoluogo lombardo viene lasciata la parola al Palazzo di Vetro.

Grande orgoglio, e tanta emozione, per l'esportazione del modello Ecopass oltreoceano. Se dentro e fuori la Cerchia dei Bastioni ancora non si è molto convinti dell'efficacia dell'introduzione del ticket, negli Stati Uniti il pensiero comune è molto diverso, tanto che il sindaco di New York, Michael Bloomberg ha dichiarato: "Siamo pronti a copiare le idee migliori come quelle di Milano e adotteremo una tassa sul traffico per limitare le emissioni inquinanti delle vetture".

Una cosa bisogna sottolinearla, Bloomberg ha avuto il coraggio di chiamare l'Ecopass con il proprio nome tassa. Quello che invece a Palazzo Marino hanno sempre negato. 

Merito comunque a Letizia Moratti che si è ritrovata davanti ai 192 delegati dell'assemblea generale a snocciolare i dati e le percentuali sulla riduzione del traffico e delle polveri sottili in città. Ottimista e concentrata sull'obiettivo, non ha nascosto che questa è solo la punta dell'iceberg e bisogna fare molto di più, meglio ancora se ci si confronta a livello internazionale, perchè insieme sarà più facile trovare le soluzione giuste.

Applauso finale per lo slancio ambientalista dimostato dalla rappresentatnte italiana.

Con questa visita newyorkese la Moratti ha preso, come si suol dire, due piccioni con una fava – oltre ad un riconoscimento, il premio Fiorello La Guardia storico sindaco italoamericano di New York – infatti, l'incontro nella sede dell'Onu è stata anche un'ottima occasione per continuare a promuovere tra le righe la candidatura di Milano all'Expo 2015, raccogliendo sempre maggiori consensi. Ecopass e Expo ormai sono diventati i due argomenti in testa alla classifica delle priorità meneghine e vanno a braccetto, per importanza e per tematica, quindi è ovvio che si parla di uno il riferimento all'altro è scontato.

Per ora una cosa è certa, non può che farci piacere essere guardati con interesse positivo dal resto del mondo, almeno nel piccolo della nostra città, dato che a livello nazionale – emergenza rifiuti e caduta del Governo – non siamo più poi così invidiati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche