×

Sostegno bipartisan per l'Expo, l'Italia è unita per Milano

Condividi su Facebook

“Milano è l’Italia”. Con questo messaggio, più volte ribadito nel suo intervento, il presidente del Partito Democratico Walter Veltroni ha voluto manifestare, nel corso del forum Working together for Food Safety, Food Security and Healthy Lifestyles che si conclude oggi, il pieno sostegno alla candidatura di Milano per l’Expo 2015.

Una sfida italiana intorno alla quale si stringono compatte le forze politiche nazionali e che raccoglie, sia sul fronte della maggioranza sia su quello dell’opposizione, consensi e plausi, così come sottolineato da Giulio Tremonti, vice Presidente di Forza Italia.

"Quale che sia l'esito, quale che sia il governo – ha detto Veltroni – ci sarà il pieno sostegno alla candidatura di Milano perché rappresenta l'Italia". Pienamente d'accordo con le parole del leader del Pd anche Tremonti, perchè l'Expo 2015 rimane un obiettivo bipartisan, indipendentemente dal colore politico di chi governerà il Paese.

Finalmente una buona notizia di unione e cooperazione da una politica che trova sempre meno consensi – sempre bipartisan – da parte degli italiani.

Non potrebbe essere più felice in questio giorni il sindaco Letizia Moratti, l'Expo è sempre stato il suo chiodo fisso e ora vede concretizzarsi la possibilità di una vittoria con la "benedizione" di tutta la classe politica, cosa che ha sorpreso, non poco, anche gli stessi centoottanta delegati da tutto il mondo che hanno visto e sentito parlare di valori, ideali, speranze ma soprattutto progetti e risultati concreti.

E proprio in tema di cooperazione il primo cittadino di Milano ha tenuto molto a sottolineare la volontà di una partecipazione attiva di tutti i Paesi del Bie che hanno contribuito fattivamente a sviluppare i piani sui temi che vanno dalla sicurezza alimentare all’accesso all’acqua per tutti, dallo sviluppo dell’agricoltura alla lotta alla desertificazione, dalla difesa dei territori e la prevenzione dei disastri naturali alla la tutela della biodiversità, coinvolgendoli con progetti specifici e mirati.

Due giorni di forum e un gran successo a quanto pare. Solo un'ombra si è addensata sulle speranze di Milano, anzi due, l'attacco dell'assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi che si guarda bene dal mettere le mani sul fuoco sulla vittoria meneghina – e pare abbia dichiarato che Smirne, altra candidata per l'Expo 201, si comprerebbe i voti – e Daniela Santanchè, portavoce de La Destra di Francesco Storace, secondo la quale ci sono meno possibilità di vittoria del previsto per Milano.

Innanzituttto perchè sono stati aggiunti tra i Paesi votanti alcuni nuovi di matrice musulmana e che quindi preferirebbero la città turca e non ultimo e meno importante la catastrofica situazione politica italiana. Insomma la solidarietà non basta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche