×

Giornata nera per Malpensa: Alitalia lascerà gli slot dal primo aprile, tra polemiche e scontri politici

Condividi su Facebook

Forse si è conclusa l'Odissea di Malpensa. Ieri doveva essere il giorno della verità e così è stato. Alitalia dal primo di aprile lascerà gli slot dell'aeroporto varesino con conseguenti pesantissimi tagli ai collegamenti nazionali, internazionali, e intercontinentali. L'Odissea si è conclusa male.

E' stata una giornata, quella di ieri, di importanti decisioni, con ancora molti punti sono da chiarire, la situazione dopo un inizio speranzoso è precipitata lasciando a bocca aperta i sostenitori di Malpensa.

Primo fra tutti Roberto Formigoni, promotore della moratoria per salvare lo scalo lombardo, che ha accusato l'ex compagnia di bandiera di prendere in giro milioni di lombardi e ben più grave di ricattare il Governo, che si è inspiegabilmente schierato dalla parte di Alitalia.

La gravità della decisione di lasciare gli slot, sta nel fatto che così facendo nessun altra compagnia è pronta a subentrare prima di sei mesi, perchè per rivedere gli orari e le rotte estive ormai è troppo tardi. Quindi fino a novembre si vivrebbe una stagione di crisi.

I guai non sono finiti, contro Alitalia hanno deciso di scagliarsi in molti. La Sea – la società comunale che gestisce gli aeroporti milanesi – farà causa alla compagnia per inadempimento degli impegni presi come vettore nazionale su Malpensa.

La possibilità di intentare una causa ad Alitalia era già nell'aria da settembre, nessun atto è ancora stato ufficialmente depositato, ma questa sempre essere la strada che la Sea ha imboccato per rivalersi dei danni che sicuramente subirà da aprile in avanti. Davanti al giudice anche AirOne, che ha fatto ricorso al Tar per essere stata estromessa dalle trattative di acquisizione di Alitalia a favore esclusivo di Air France.

Non ultimo ha detto la sua l'assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, indignato tanto quanto il governatore Formigoni, è pronto a scendere in piazza con tutti i sostenitori lombardi di Malpensa che non vogliono restare a guardare impotenti scelte politiche giudicate sbagliate.

Forse l'Odissea di Malpensa non si è ancora conclusa, anzi, è appena iniziata.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche