×

Caos calmo, annullata l'anteprima: è giallo

Condividi su Facebook

Quando si creano dei casi ambigui nei film di prossima uscita i motivi possono essere due: o si tratta di un capolavoro oppure è talmente brutto da dover incitare il pubblico ad andarlo a vedere con degli escamotage. Presto sapremo se "Caos calmo" appartiene alla prima o alla seconda categoria.

Lo sapremo solo l'otto febbraio però, perchè l'anteprima per il pubblico in programma per domani è misteriosamente saltata.

Prima si è fatto un gran discutere sulle presunte scene hard tra i due protagonisti, Nanni Moretti e Isabella Ferrari e poi la proiezioni per i cinefili viene annullata per un ritardo nell’assegnazione del visto censura alla pellicola. Come recita il comunicato diramato dall'ufficio Revisione Cinematografica del ministero dei Beni culturali. Strano, molto strano, perchè invece l'anteprima per i giornalisti è stata confermata e l'uscita della pellicola nella sale, prevista per l'otto febbraio, non dovrebbe incorrere in nessun problema.

L'unica magra consolazione per chi già aveva ritirato il biglietto è che potrà andare direttamente al cinema Anteo a prendere il rimborso. Resta l'amaro in bocca per una nota che non convince, soprattutto perchè nè la casa di produzione, la Fandango, nè quella della distribuzione, la 01, erano al corrente di questo qui pro quo. o almeno così dicono, anche se le male lingue ci vedono una saggia azione di marketing e un bel po' di pubblicità gratuita.

Gianpiero Tulelli, responsabile dell'ufficio revisione dice che da loro la pellicola non è sicuramente passata nei tempi previsti per il nulla osta e che a volte può succedere una svista senza che sia necessariamente colpa di qualcuno.

Il fatto resta di per se strano, però ci sono i presupposti per mantenere la buona fede. Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Sandro Veronesi, vincitore dell'ultimo premio Strega, Nanni Moretti torna a recitare in un film di cui non sia anche regista dopo 11 anni con al suo fianco un'Isabella ferrari in ottima forma, la regia è stata affidata ad Antonello Grimaldi, accuratamente scelto da Moretti in persona.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche