×

Caos parcheggi a Milano, forse il Comune inizia a muoversi

Condividi su Facebook

Per la questione parcheggi a Milano è arrivato il momento della svolta. Letizia Moratti ha convocato questa mattina l'assessore alla Mobilità, Edoardo Croci e l'assessore ai Lavori Pubblici, Bruno Simini per fare il punto della situazione e definire una volta per tutte cosa fare.

Dal 1985 a oggi sono circa duecento i progetti approvati dal Comune, i cantieri aperti in questi mesi ormai non si contano più, tanti piani sono stati rivisti e bocciati e la confusione regna sovrana.

Noi dei problemi e dei disagi legati ai lavori in corso per i parcheggi sotterranei abbiamo più volte parlato, com'è stato per il caso che più ha fatto discutere di piazza XXV Aprile e della storia dei proprietari del Bar 25, i fratelli Catapano.

Vi rinfreschiamo la memoria con qualche video.

Mentre il Comune trascina da anni la questione parcheggi, i danni per i cittadini e i commercianti si sommano giorno dopo giorno. Sempre con un occhio al passato rivediamo ora le assurde condizioni in cui si trova via Leoncavallo

C'è molto altro su cui fare chiarezza rispetto ai progetti in corso d'opera, per esempio le opere realizzate e non autorizzate, l'aumento spropositato dei costi dei box che i costruttori hanno applicato agli acquirenti, nonostante siano stati consegnati con notevole ritardo, gli interventi dei cosiddetti "saggi" sui cantieri di Sant'Ambrogio e Darsena, per non parlare dei 5 milioni di euro che il Comune dovrebbe pagare per le perizie archeologiche in piazza Meda.

T

utto ancora da verificare, tutto ancora da discutere, difficile immaginare che dopo tanti anni di incontri inconcludenti, in un solo giorno si arrivi ad un accordo. Tanto poi la decisione degli assessori dovrebbe passare sotto le grifie dei consigli di zona, giustamente aggueritissimi. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche