×

In arrivo quarantamila kit antidroga: cosa ne pensano i milanesi?

Condividi su Facebook

E' partito qualche mese fa in via del tutto sperimentale nella zona 6 di Milano, ora il kit antigroga verrà distribuito a quarantamila famiglie con figli tra i 13 e i 16 anni in tutta la città.

A riproporlo è stato l'assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna, che recapiterà direttamente a casa dei milanesi una lettera per spiegare l'importanza della prevenzione e del dialogo all'interno della famiglia per combattere la  diffusione della droga tra i giovanissimi.

Il dibattito è aperto e noi siamo andati a chiedere cosa ne pensa la gente, genitori o meno che siano:

Il funzionamento del kit, che si potrà ritirare in farmacia, è molto semplice, basta un campione di urine per scoprire il risultato. Molti adolescenti inizieranno a tremare alla notizia, molti genitori ci auguriamo riflettano a lungo sul da farsi. Perchè se serve dialogo in famiglia, chiedere a un figlio di fare pipì in un vasetto per sapere se si è mai fumato uno spinello non è che sia il modo migliore di guadagnarsi la fiducia di un ragazzo.

Che la generazione degli adolescenti di oggi sia particolarmente problematica è stato ribadito in più sedi, ma fargli pendere una spada di Damocle sulla testa non li aiuterà certo ad aprirsi nei confronti di un'altra generazione, quella dei propri genitori e degli educatori, da cui cercano di scappare e con la quale non trovano nulla su cui confrontarsi.

Va bene la propaganda, va bene la pubblicità sugli effetti negativi della droga dalla scuola alla discoteca, va bene che si parla di tredicenni, ma a tutto c'è un limite.

0

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche