×

Ecopass, ci siamo: un'immagine da salvare per avere in tasca tutte le informazioni

Condividi su Facebook

Post decisamente utile per tutti i milanesi alle prese con l'ecopass, che entrerà in vigore il 2 gennaio. Salvatevi questa immagine (cliccandoci sopra si aprirà la versione ad alta definizione), contiene tutte le informazioni sull'ecopass.

Stampatela e tenetela nel portafoglio.

Sarà il vostro nuovo santino. Felici eh? Non lo mettiamo in dubbio.

Senza essere troppo catastrofici, magari mettendola sul ridere, ma nessuno riuscirà mai a convincerci di quell'eco che precede il pass. Diciamolo chiaramente: si tratta di un pass e basta, un modo per raccimolare soldi. Siamo qui per essere smentiti, attenderemo i risultati dei primi mesi, ma non vogliamo nemmeno prenderci – e prendervi – troppo in giro.

Ridurre il divieto di circolazione alla cerchia dei Bastioni è un provvedimento ridicolo per i nostri polmoni.

Anche perchè vorremmo sapere chi, negli ultimi 5 anni, ha mai preso l'automobile per andare in centro.

I parcheggi sono inesistenti, i silos costano 765 euro al minuto, così si richia di passare mezza giornata a cercare un parcheggio economico a due euro all'ora; per ottenerelo si è disposti a combattere a sportellate con un altro malcapitato.

Avremo più soldi a livello, pagheremo di tasca nostra il nostro amato Comune. Tutto qui.

Nell'attesa, manca ancora un po' al 2 gennaio, leggetevi tutte le istruzioni. E occhio alle telecamere. Sono lì pronte. Il 2 gennaio apriranno i loro occhi elettronici.

Buona fortuna

Entrata in vigore dell'Ecopass: 2 gennaio 2008. Orari: da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30 fino al 15 Aprile, dal 16 Aprile sempre da lunedì a venerdì ma dalle 7.00 alle 19.00 (questo per la sovrapposizione temporanea con il provvedimento di blocco regionale.

Area di interesse: zona interna alla Cerchia dei Bastioni (la cerchia è compresa tra Bastioni di Porta Volta, Porta Venezia, Porta Nuova, viale Majno, viale Bianca Maria, viale Regina Margherita, viale Caldara, viale Filippetti, viale Beatrice d'Este, viale Gian Galeazzo, via D'Annunzio, viale Papiniano, viale di Porta Vercellina, via Ludovico Ariosto). I varchi sono controllati da 43 telecamere, che monitorano l'ingresso delle auto rilevando numero di targa e classe di appartenenza del veicolo.

Prezzi: chi entra prima delle sette non paga a prescindere, poi si paga in base alle emissioni inquinanti e le auto sono divise in cinque classi. Le prime due sono totalmente esenti dal ticket. Per gli altri costo di 2 euro al giorno per i mezzi privati e commerciali a benzina Euro 2 e 1. 5 euro giornalieri per diesel Euro 3 e 4 e mezzi commerciali benzina Euro 0. 10 euro giornalieri per auto diesel Euro 0 e veicoli commerciali diesel Euro 0,1 e 2. Diesel Euro 4 per ora non pagano in attesa dell'omologazione dei Fap (filtro attivo antiparticolato) non di serie.

Sconti: abbonamenti garantiti per i residenti nella Cerchia dei Bastioni, 50 euro per la classe III, 125 per la classe IV e 250 euro per la classe V. Prezzi agevolati per tutti, per i primi 50 ingressi si paga metà della tariffa, fino al centesimo il 60% della tariffa e oltre i cento ingressi prezzo pieno.

Modalità di pagamento: si potrà pagare nell'arco delle 24 ore dall'ingresso in città con gratta e sosta acquistabile in edicola, tabacchieria o Atm point. Pagamento sul sito del Comune o sms, addebito su conto corrente e più avanti anche con bancomat.

A breve il Comune metterà a disposizione un sito internet dove inserire la targa della propria auto per sapere a quale categoria appartiene. Per il resto, solo l'avvio della sperimentazione darà ragione o torto a chi ha fortemente voluto questo provvediamento.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche