×

Mecenate-Rogoredo: un quartiere diviso da una via mai finita

Condividi su Facebook

Tanti progetti in un'unica area. Tra Rogoredo e Mecenate sorgerà la nuova sede di Sky, entro giugno saranno pronte le case che ospiteranno 1600 famiglie e verrà spostato il Tribunale, che ora si trova in Porta Vittoria, per creare la Cittadella della giustizia.

Strano, perchè per ora il quartiere sembra il far west. Abbiamo fatto un giro intorno alla stazione, dove si stanno concentrando i lavori, e questo è lo scenario:

I residenti si lamentano. E fanno bene. Passaggi pedonali di fortuna, strade sterrate e pericolose, illuminazione a singhiozzi, percorsi ciechi, sicurezza inesistente. Diciamo che non stiamo parlando esattamente del Paradiso Terrestre, eppure come zona è piuttosto abitata, in molti usano la metropolitana e la sfrutterebbero ancora di più se non dovessero fare gincane assurde per raggiungerla, come prendere la macchina per un'uscita di tangenziale.

Pare che tutto il problema nasca da motivi…diciamo…economici. I 300 metri di strada che dividono Mecenate da Rogoredo sono proprietà privata, equamente divisa tra Immobiliare Lombarda e una grossa assicurazione, che hanno intavolato una trattativa con il Comune sulla destinazione del terreno senza mai arrivare ad una conclusione.

Il rischio è quello che le case in costruzione siano portate a termine senza che ci siano le strade, quindi sarebbe il caos.

Mancano anche dei servizi, come una scuola, indispensabile dato l'alto numero di residenti. Molti sono i lavori incompiuti, anche il completamento della Paullese va a rilento e la metrotranvia che dovrebbe attraversare il parco è in stallo. Il punto è: si è pensato troppo in grande? Forse si sarebbero dovuti porre degli obiettivi passo dopo passo in modo da non creare disagi infiniti a tutta la popolazione. Chi ci abita nella zona è sul piede di guerra e se avete visto il filmato potete ben capire il perchè.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche