×

Marisa Abeli, la pittrice che reinventa i grandi maestri dell'arte

Condividi su Facebook

In occasione di questo viaggio nel mondo degli artisti – parte della rubrica del nostro collaboratore Leonardo sui mercatini delle domenica – abbiamo conosciuto Marisa Abeli, una delle pittrici che esponevano le proprie opere.

L'artista ci ha raccontato del suo percorso, e ciò che più ci ha colpito è stata una serie di suoi dipinti reinterpretati ed ispirati ad opere di grandi artisti del passato.

Incuriositi, siamo andati a trovarla nella sua casa-studio.

Assieme a lei ci siamo immersi in un mondo fatto di tavolozze colorate, quadri sparsi ovunque, pareti e soffitti dipinti: siamo entrati nella vita di Marisa Abeli, nella sua più intima essenza. Con orgoglio ci ha mostrato un soffitto dove ha immortalato il passaggio della cometa di Halley.

"Per tante sere – ci ha raccontato – l'ho osservata dalla finestra; per non perderla per sempre l'ho dipinta sul soffitto del mio soggiorno così come la vedevo, usando una speciale mescola per rendere i colori fosforescenti.

Marisa Abeli è una pittrice autodidatta, orgogliosa di esserlo, e ha iniziato dipingendo paesaggi. In seguito, a causa di un conflitto interiore con la realtà – che non riusciva più a capire e interpretare – ha cercato di trovare una nuova strada interpretativa copiando alcune opere dei grandi maestri della pittura: Chagall, De Chirico , Gauguin, Klee, Ligabue, Magritte, Mirò, Modigliani e Picasso, solo per citarne alcuni.

Partendo da questi falsi d'autore ha deciso di intraprendere una nuova strada: rivisitare in chiave ironica opere di grandi maestri della pittura, sostituendo i volti originali con quelli di alcuni protagonisti della politica italiana.

Li vedete nelle foto.

"Ma – spiega Alessandra Maini, che cura la comunicazione della pittrice – le copie non sono che uno degli aspetti della sua creatività ed ecletticità. Oggi i quadri di Marisa Abeli sono armonie di forme e di colore, musica, sensazioni, espressione di quanto meglio un artista riesca a trasmettere attraverso una tela.

Le sue opere, di estremo impatto emozionale sono realizzate con una tecnica innovativa e unica nel suo genere, frutto di una continua ed evolutiva ricerca sia dal lato professionale che dal punto di vista interiore: amore per la natura e per la vita, ma anche rabbia e disprezzo per chi non la rispetta.

Le sue tele a volte sembrano un monito, un'attenzione".

Se volete potrete mettervi in contatto con Marisa Abeli scrivendole a questa mail.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche