×

Affita la tua bici per girare in città: il "bike sharing" è una realtà anche a Milano

Condividi su Facebook

Sorprendentemente la bicicletta sta diventando la protagonista del dibattito pubblico. Prima non se ne preoccupava nessuno, associazioni a parte, ora sembra non si possa più vivere senza piste ciclabili e mobilità sostenibile, vocaboli ultra inflazionati da qualche mese a questa parte.

Benissimo! Era ora.

Barcellona, Parigi, Berlino, Amsterdam e tante altre città europee ci sono arrivate molto prima di noi, ma come si dice… meglio tardi che mai. Anche a Milano è il momento della svolta su due ruote. E gli amanti della bici ringraziano.

Sarà anche merito del salone del ciclo e motociclo in corso in Fiera che mette un po' di adrenalina, ma quello che fino a poco tempo fa sembrava impossibile ora è realtà, signore e signori vi presentiamo il bike sharing.

Traduzione letterale: affitto bici. E lascia poco all'immaginazione, semplicemente come dice la definizione stessa, per la città saranno dislocate rastrelliere pubbliche con altrettante biciclette annesse che chiunque può prendere e utilizzare per spostarsi comodamente e senza inquinare.

Venerdì Atm annuncerà il vincitore del bando che entro l'entrata in vigore dell'Ecopass dovrà garantire almeno tra le 250 e le 500 bici per partire con la sperimentazione, il tutto corredato di tesserini magnetici e sistemi di controllo elettronici per sapere chi, dove e quando prende e riconsegna il nuovo "mezzo pubblico".

L'idea non c'è che dire è molto bella. Si parte forse un pò in sordina, ma si sa, da queste parti ci mettiamo sempre un po' a carburare e a far decollare i progetti. Iniziamo a partire con il piede giusto e continuare per questa direzione che è ottima, poi si arriverà alle 5000 biclette a disposizione dei cittadini con tantissimi punti di ritrovo in giro per la città. Una volta metabolizzata l'iniziativa e abituati a fermarsi per strada a noleggiare una bici, si metterà da parte anche lo spauracchio "bici gialle" dei ruggenti anni '80 e il bike sharing sarà un successo come veramente è nel resto d'Europa.

A coronare un sogno su due ruote c'è la definitiva approvazione del progetto piste ciclabili e di una Milano a dimensione bicicletta, percorsi interamente pensati per vivere, per piacere e per spostarsi in città in sella alla propria bici. Grande conquista per il popolo dei ciclisti – non professionisti – e di chi si è battuto e scontrato spesso con le istituzione che non volevano sentire e che alla fine sono state costrette ad arrendersi alla realtà dei fatti: se sempre più milanesi scelgono di muoversi in bicicletta bisogna andare incontro alle loro esigenze.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche