×

Prezzi da capogiro per le case milanesi: 24mila euro al metro quadro in centro

Condividi su Facebook

E' il principio fondamentale dell'economia: in un libero mercato,quando la domanda supera l'offerta, il prezzo sale. Non c'è margine d'errore, è una scienza esatta. Ed ecco svelato l'arcano che sta intorno ai costi stellari delle case di lusso a Milano.

Non ce ne sono abbastanza per soddisfare le incalzanti richieste degli acquirenti.

Sembra pazzesco a dirsi, anche se non è un segreto che l'immobile sia ormai uno dei pochi investimenti sicuri su cui puntare. Vero è anche che sono in pochi a poterselo permettere. Imprenditori, finanzieri e professionisti di altissimo livello per intenderci.

Certo dipende da quartiere a quartiere e dalle esigenze di ognuno, ma spariamo alto. Chi non vorrebbe svegliarsi ogni mattina, aprire la finestra, stiracchiarsi camminando per 100 metri quadrati di terrazzo affacciato, magari, su un bosco di alberi secolari nel pieno centro del quadrilatero della moda? Risposta: chiunque sia disposto a pagare 24 mila euro al metro quadrato.

Insomma, proprio chiunque!

La casa dei sogni, alla faccia dei "due cuori e una capanna", deve essere, dunque, in un quartiere rinomato (in top five troviamo: via della Spiga e dintorni, Venezia-Duse, Magenta, Brera-Garibaldi e il centro storico), lussuosa, rigorosamente con terrazzo, potendo scegliere anche con piscina e optional di ogni tipo come sala da biliardo e quant'altro. E soprattutto, dimenticatevi la scena del monolocale in stile "Ragazzo di campagna" con Renato Pozzetto, chi prende una casa di lusso a Milano vuole innanzitutto spazio, ampio spazio.

Per fotuna che ci sono in costruzione i nuovi progetti di Garibaldi-Repubblica e la Fiera pensati preventivamente apposta per tutte queste richieste.

Di caro-casa e impennata del mercato edilizio si parla da tempo, eppure la bolla pare non avere nessuna intenzione di scoppiare, anche secondo le proiezioni questo trend di crescita dovrebbe continuare. Motivo per cui sempre più persone scelgono di spostarsi in periferia, con tutto quello che ne consegue, spopolamento della città, fuga verso la provincia ecc.

Non per tutti è così, evidentemente. Ma come si suol dire, non è tutto oro quello che luccica, infatti, fare affari a caro prezzo non è così semplice.

Le pratiche di compravendita sul mercato milanese non solo le più dispendiose, ma anche le più lunghe. Proprio per arginare le richieste folli che spesso fanno i venditori, fare incontare domanda e offerta richiede almeno sette mesi di trattativa. Però poi c'è quel bel terrazzo affacciato sul bosco e immerso nelle migliori boutique della città…

E noi che ci preoccupavamo solo degli affitti troppo alti! 

Scrivi un commento

1000

Leggi anche