×

Teatri Possibili: è giunta l'ora dei corsi di formazione professionale per attori

Condividi su Facebook

La scuola di teatro dei Teatri Possibili istituirà a partire da settembre 2007 un corso biennale di formazione professionale per attori.

Fino ad oggi Teatri Possibili si è occupato principalmente di corsi per il tempo libero, rivolti a studenti e lavoratori che sceglievano, in orario serale, di dedicare un massimo di tre giorni alla settimana allo studio della recitazione.

Tra questi allievi molti di quelli che hanno frequentato i nostri corsi intensivi sono entrati nel mondo del lavoro, nella nostra o in altre compagnie, o hanno superato con profitto gli esami di ammissione alle diverse Accademie per attori su tutto il territorio nazionale.

Dopo dieci anni, durante i quali i corsi si sono svolti prevalentemente in orari serali ed erano strutturati su un massimo di nove ore alla settimana, abbiamo sentito l'esigenza di compiere un passo in più, di intraprendere una nuova strada, quella di formare attori professionisti.

Abbiamo per questo deciso di aprire un corso di 35 ore settimanali in orari diurni, nel quale intendiamo garantire agli allievi un livello di preparazione di assoluta eccellenza. Il principale obiettivo del corso è quello di sviluppare il talento e le capacità degli allievi con un intenso lavoro sulle tecniche dell'attore, sulla voce, sul corpo, sull'immaginario, sulla consapevolezza di sé e sul rapporto con lo spazio e i compagni.

Obiettivo del corso di “FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ATTORI” è pertanto quello di preparare artisti che possano rispondere all'esigenza delle molte e diversificate realtà teatrali di trovare interpreti duttili, disponibili, aperti ai nuovi linguaggi, liberi da pregiudizi culturali, capaci di trascendere i limiti imposti da un “orientamento artistico” – qualunque essa sia.

Sogniamo che all'interno della nostra scuola possa nascere tra gli allievi il desiderio di cooperare, di condividere un itinerario, di muovere i primi passi sotto la guida di artisti e pedagoghi con molti anni di esperienza, come in una bottega del teatro, dove si impara ad aprire le ali per poi spiccare il volo.

A tal fine il piano didattico si sviluppa su due livelli, quello della formazione e quello dell'educazione.

a. Formazione Per formazione intendiamo l'approfondimento di materie tecniche imprescindibili per il bagaglio dell'attore professionista.

b. Educazione Per educazione si intende proprio la capacità di leggere lo spettacolo e il ruolo dell'attore al di là degli schemi consueti e della grammatica della recitazione e del palcoscenico.

Per ottenere questo risultato non è possibile immaginare delle materie e degli orari rigidi. Abbiamo per questo scelto, per il primo anno, di rivolgerci a due registi legati alla Compagnia Teatri Possibili che lavoreranno insieme agli allievi sulla messinscena di due spettacoli che verranno presentati nei mesi di febbraio e di giugno a Teatro Libero.

Nel corso del secondo anno, gli allievi saranno coinvolti in un percorso fatto di laboratori, incontri ed esperimenti con professionisti della scena il più possibili diversi tra loro, per formazione, età, sensibilità artistica e linguaggi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche