×

Scie chimiche (Chemtrails) nel cielo di Milano: nuovo video, nuovi interrogativi

Condividi su Facebook

Ricordate questo post sulle chemtrails (scie chimiche) avvistate a Milano il 17 maggio scorso? Aveva destato interesse e scatenato una discussione tra coloro che sostengono la teoria delle "scie chimiche" e coloro che la ritengono una follia. Nel post avevo scritto che si trattava di complottisti.

Certo tale affermazione non doveva essere presa come verità assoluta, bensì solo come opinione personale, che, diciamola tutta, persiste ancora oggi. Però è giusto dare voce anche a coloro che tale teoria la sostengono, cosa che non avevamo fatto nel post del 17 maggio. Oggi è stato caricato un nuovo video su Youtube che, con dovizia di particolari, spieagazioni e foto del cielo milanese, spiega punto per punto la teoria delle chemtrails.

Alla luce del post di qualche giorno fa ci sembra giusto dar spazio anche a questo video. Per sviluppare una riflessione sull'argomento come accaduto la volta scorsa. Non solo, alla luce dello scetticismo di chi scrive, è giusto anche dar voce a coloro che la volta scorsa avevanoesposto la propria teoria intorno a questo strano fenomeno

Certo, abbiamo già avuto simili esempi di lotte tra differenti teorie per il tragico evento dell'11 settembre, quindi abbiamo ben presente l'impossibilità di giungere alla verità partendo da presupposti che non si basano su alcuna prova tangibile; però ci sembrava giusto dare comunque spazio a chi la volta scorsa non ha avuto modo di esprimersi direttamente nel post.

Insomma: voce alla controparte, come nello stile dei blog

Scrive Paolo:

..fortunatamente si ha memoria a sufficienza per ricordarsi che fino a 2 anni fa, con lo stesso identico traffico aereo i nostri cieli erano SEMPRE sgomberi da "scie mentre adesso, stessi aerei, stessa aria sono sempre pieni di "scie" di svariati tipi, che si allargano fino a coprire il cielo a quelli che dicono che il traffico aereo e' aumentato io consiglio di lavarsi gli occhi, i dati degli enti di controllo USa parlano di +5% dal 2002, niente di particolare quindi.

peccato che dai cieli azzurri siamo passati al quasi sempre bianco grazie alle scie chimiche, che NON sono scie di condensazione, quelle ci sono sempre state.

——– 

Scrive Daniele:

There are some reports, for example, that some countries have been trying to construct something like an ebola virus, and that would be a very dangerous phenomenon, to say the least. Alvin Toeffler has written about this in terms of some scientists in their laboratories trying to devise certain types of pathogens that would be ethnic specific so that they could just eliminate certain ethnic groups and races; and others are designing some sort of engineering, some sort of insects that can destroy specific crops.

Others are engaging even in an eco-type of terrorism whereby they can alter the climate, set off earthquakes, volcanoes remotely through the use of electromagnetic waves. So there are plenty of ingenious minds out there that are at work finding ways in which they can wreak terror upon other nations. It's real, and that's the reason why we have to intensify our efforts, and that's why this is so important.

-Secretary of Defense William S. Cohen at a counter-terrorism conference sponsored by former Senator Sam Nunn. Quoted from DoD news briefing, from a Q & A at the 'Conference on Terrorism, Weapons of Mass Destruction, and U.S. Strategy', University of Georgia, Athens 28 April 1997.

——

Risponde invece scien-ziato:

Vorrei chiarire alcuni concetti che sono certo non tutti conoscono. Io, controllore di volo (non possiamo esserne certi, ndr.), ho accesso a dati che chi non fa quel lavoro non può conoscere. Il mio lavoro mi permette di avere, su alcuni punti, delle certezze che chiunque altro non può avere.

Tanto per ricordare riporto i punti principali delle mie verifiche:

1) Non esistono voli non conosciuti al controllo del traffico aereo che interessano lo spazio aereo di competenza, e questo smonta il fatto dei cosidetti voli fantasma di cui nessuno saprebbe nulla

2) Anche i imilitari che interessano lo spazio aereo civile sono conosciuti al controllo del traffico aereo, e questo smonta la vostra tesi che si tratterebbe per la maggior parte di voli militari.

3) Le aerovie non sono come le strade che percorriamo tutti i giorni, servono in fase di pianificazione del volo ma durante il volo, per vari motivi che non sto qui a spiegare, gli aerei volano il più possibile diretti passando anche a decine di miglia dalle aerovie pianificate, e questo smonta la sciocchezza per cui essendo voli condotti fuori dalle aerovie civili allora si tratterebbe di velivoli militari.

4) Qualsiasi manovra fatta dal pilota sia in termini di quote che di rotte deve passare attraverso l’autorizzazione del controllore, e questo smonta le vostre dicerie sul fatto che tali velivoli avrebbero comportamenti anomali.

5) Tutte le volte che ho visto un aereo emettere una scia, ne ho verificato la presenza sullo schermo radar e i dati del piano di volo, erano tutti ben conosciuti ed in contatto radio con il controllo del traffico aereo, ma soprattutto erano a quote superiori ai 9000mt, questo smonta le vostre balle sulle quote dei velivoli, chissà come mai non vi è nessuno di voi, al mondo, in grado di portare delle prove sulle quote dei velivoli, vi sono migliaia di foto o filmati da cui è impossibile risalire alla quota.

Informatevi di come è strutturato in italia e nel mondo il traffico aereo, di quali siano le ferree regole a cui è sottoposto, di quale sia stato l’incremento negli ultimi anni, di come i nuovi velivoli volino sempre più alti aumentando di conseguenza le probabilità di incontrare condizioni favorevoli alle contrails, di come da qualche anno sia cambiata la minima separazione verticale (dimezzata) alle quote superiori ai 9km, permettendo il passaggio del doppio degli aerei che passavano prima, di come siano intasati i cieli europei al punto tale che nel 2005 si sono accumulti oltre 16 milioni (proprio milioni) di minuti di ritardo, gran parte dei quali dovuti overload ATC, ecc.ecc.

Queste sono le cose che danno una risposta seria alla buffonata scie-chimiche ed è su queste che dovete informarvi e già che ci siete informatevi anche su quale sia il trend di aumento del traffico previsto nei prossimi anni e allora capirete che di scie ne vedremo sempre di più.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche