×

I Pink Floyd allo Spazio Oberdan (non stop video)

Condividi su Facebook

Martedì 8 maggio dalle ore 21.00 allo Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, ci sarà uan serata “Non-stop video Pink Floyd” nell'ambito della rassegna “SUONI e VISIONI. Concerti, film e video nella musica del nostro tempo”, organizzata dalla Provincia di Milano/Settore cultura.

I video sono stati selezionati da Arteutopia (Mark Worden, Claudio Giorgi, Lugi Pedrazzi) in collaborazione con Alfredo Marziano e Mark Dezzani. L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

A quarant'anni dalla pubblicazione del primo Lp, “The Piper at The Gates of Dawn” (1967), viene ripercorso in una serata di proiezioni inedite e anteprime il ricco immaginario evocato dai Pink Floyd nel loro lungo viaggio di sperimentazioni su suoni e immagini.

La storia della band viene ricostruita soprattutto attraverso le suggestioni evocate negli spettacoli dal vivo: dai rari filmati dei primi show multimediali agli albori della psichedelia sul palco dello storico Ufo Club di Londra, fucina della cultura underground alla fine dei Sessanta fino ai concert films realizzati appositamente da Storm Thorgerson (fondatore del celebre studio Hipgnosis e autore delle copertine più celebri del gruppo, tra cui “The Dark Side of the Moon”, “Atom Earth Mother”, “Wish You Were Here”), per gli apparati scenici del “Momentary Lapse Tour” (1987) e dell'ultimo, monumentale “Division Bell Tour” (1994), filmati visionari mai visti prima al di fuori delle esibizioni live.

Inoltre scene dai concerti più famosi: “London 1966/1967”, l’ineguagliato “Live at Pompei” (1971), e il celeberrimo concerto galleggiante sul canale di San Marco (“Another Lapse Tour”, 1989) davanti a 300.000 spettatori.

Arricchiscono il programma interviste inedite ad alcuni dei protagonisti della vicenda artistica dei Pink Floyd e della cultura musicale che hanno incarnato: Nick Mason, Roger Bunn, Joe Boyd (il primo produttore dei Pink Floyd), Storm Thorgerson e altri, oltre ad alcuni spezzoni in anteprima del documentario in via di realizzazione sui luoghi dei Pink Floyd.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche